Il presepe, piccolo o grande, essenziale o ricco di particolari, ci racconta anno dopo anno una storia magica che non smette di incuriosirci e coinvolgerci. Perché andare alla scoperta dei presepi con i bambini? Per il grande fascino che esercitano sui più piccoli, forse perché in fondo mette in scena una vicenda che accomuna ogni bimbo, la nascita e l’accoglienza.

I presepi da scoprire con i bambini in Italia

In Italia, patria del presepe, ogni anno se ne allestiscono di meravigliosi e alcuni meritano davvero una gita o un breve viaggio.

I presepi viventi

Per chi vive nelle Marche o ha in programma di visitarle, va in scena forse il presepe vivente più grande d’Italia e senz’altro uno dei più suggestivi: si tratta del presepe vivente di Genga, in provincia di Ancona, che viene rappresentato nelle meravigliose Grotte di Frasassi. La manifestazione vede la partecipazione di circa 300 figuranti: lungo il sentiero che porta alla Natività pastori, pescatori, contadini intenti al loro lavoro scandiscono la salita, mentre una volta giunti alla grotta naturale del Santuario di Frasassi si trovano falegnami, fabbri, cestai, fornai, calzolai, scultori, vasai, ricamatrici e tessitrici tutti con gli antichi strumenti della loro arte. Nel 2019 sarà visitabile il 26 e 29 dicembre.

presepe vivente marche genga

Un altro eccezionale presepe vivente è quello di Matera, allestito nel suggestivo sfondo dei Sassi, che molto ricorda il paesaggio tradizionale che incornicia la natività. Coinvolge ogni anno oltre 300 comparse, regalando l’emozione di “vivere il presepe” dal suo interno. A Matera, inoltre, si svolge la Mostra Presepi d’Italia, allestita all’ex Ospedale San Rocco. Quest’anno, 2019, in questa sede verrà realizzato il Presepe di sabbia del Comune di Jesolo.

I presepi di sabbia e di pane

Continuando a parlare di presepi di sabbia, un altro davvero particolare e suggestivo è quello di Rimini: inaugurato nel 2004, prevede due composizioni, una a Marina Centro e l’altra a Torre Predera (dal 22 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020).

Molto più piccolo dei precedenti ma non meno d’impatto è il presepe di pane di Olmedo, nel nord est della Sardegna. È ospitato nella romantica chiesetta di Nostra Signora di Talia e la sua peculiarità è che tutte le statuine, gli edifici e i particolari sono realizzati con la pasta di pane.

Presepe meccanico

presepe meccanico chiesa ss annunziata torino

Il presepe meccanico di Torino, allestito nella Chiesa della S.S. Annunziata, è composto da oltre 200 statuine “a misura di bambino”, di altezza compresa tra i 25 e i 90 centimetri. Circa la metà dei personaggi, che sono stati tutti magistralmente scolpiti nel legno dagli artigiani della Val Gardena, sono azionati da un antico motore elettrico (il presepe risale al 1927).

Presepi galleggianti e sommersi

Tra i presepi da vedere con i bambini, uno spettacolo inconsueto è rappresentato dai presepi galleggianti di Comacchio (Ferrara), allestiti sui canali e sulle vie d’acqua della cittadina: la scena principale è quella collocata sotto al seicentesco Trepponti.

presepe galleggiante comacchio ferrara

Dai presepi a filo d’acqua al presepe sommerso, che si può ammirare a Laveno Mombello, sul Lago Maggiore. Le statue, a grandezza naturale, sono ancorate su piattaforme poste a tre metri di profondità e particolarmente emozionante è ammirarle dopo il tramonto, con la suggestiva illuminazione.

Esistono davvero tantissime declinazioni del presepe, che non smette di stuzzicare la creatività: qual è la vostra preferita?

Leggi anche la nostra guida agli eventi dell’Epifania

Eventi e tradizioni dell’Epifania: Befana, falò e serate magiche