turismo e eventi per famiglie e bambini kid pass
Labirinti in Italia Lombardia Masone Labirinto Granco Maria Ricci3

Tutti i labirinti in Italia, dove perdersi con i bambini

da Apr 18, 2022

Home » Luoghi particolari per bambini » Tutti i labirinti in Italia, dove perdersi con i bambini

Giardini segreti e luoghi insoliti dove giocare ed esplorare 

Labirinti in Italia, dove trovarli? Di piante e di pietra, il labirinto è presente già dall’antichità nei giardini e in architettura, alimentando il nostro immaginario, e ancor più quello dei bambini. Siepi interminabili e foltissime, che si innalzano come muri fantastici lungo il sentiero sconosciuto da percorrere. O vere strutture lapidee tra le quali l’orientamento è arduo: il mito del perdersi, per poi ritrovarsi, come metafora del viaggio e della vita può essere un grande insegnamento per grandi e per piccoli.
Ma soprattutto, è esplorazione di giardini segreti e luoghi insoliti in cui giocare ed esplorare… perdetevi con noi!

Indice:

Labirinti in Alto Adige

Giardino Labirinto della tenuta Kränzelhof (Merano)

Il Giardino Labirinto della tenuta Kränzelhof è unico nel suo genere, in quanto realizzato con piante di vite, fiore all’occhiello dell’agricoltura in Alto Adige.
La struttura del labirinto è stata inserita in più ampio progetto: sette giardini, costellati da meravigliose opere d’arte contemporanea, in un’atmosfera bucolica.
Perdersi, con un buon calice in mano, sarà alquanto facile!

Corn Action Adventure Labirith (Val Pusteria)

Il KronAction Outdoor & Fun Park ha aperto nel 2021 il Corn Action Adventure Labirinth al Laghetto d’Issengo, a Falzes, nella Val Pusteria! Si tratta di un labirinto di mais a forma di scoiattolo, con tante sfide ed enigmi per i bambini e un quiz sugli animali del bosco. Il labirinto è aperto da luglio ad ottobre, e vi si accede su prenotazione. Per orari e biglietti consultate sempre il sito ufficiale.

Labirinti in Lombardia

Il labirinto nel Parco della Preistoria (in provincia di Cremona)

A Rivolta d’Adda, all’interno del Parco tematico della Preistoria, avvisterete animali della preistoria e uomini primitivi, secondo un itinerario di evoluzione storica. Tra le attrazioni più popolari, c’è anche un labirinto vegetale lungo circa un chilometro, realizzato con siepi imponenti e fitte. Perfetto per sfuggire ai terribili TRex! Il labirinto è aperto da febbraio a novembre. 

Labirinti in Veneto

Labirinto di Villa Barbarigo a Valsanzibio (in provincia di Padova)

Nel parco monumentale di ben quindici ettari di Villa Barbarigo, troverete il tipico esempio di giardino simbolico seicentesco.
Realizzato in bosso (alcune piante sono secolari e risalgono addirittura al 1664-1669) il percorso è lungo un chilometro e mezzo e simboleggia l’arduo cammino mistico dell’uomo verso la perfettibilità.

Smarriti fra alte pareti di bosso, procederete nel dubbio e l’errore vi porterà ai sette vizi capitali, vicoli ciechi che vi costringeranno a fare dietrofront.
La retta via per raggiungere la sovrastante meta centrale non è mai quella apparentemente più breve.
Allora, quale vizio capitale più vi rappresenta?

Labirinto Borges (Fondazione Giorgio Cini, Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia)

Sull’Isola di San Giorgio, il labirinto è un omaggio a Jorge Luis Borges e in particolare a una sua opera, Il giardino dei sentieri che si biforcano.
Tra le oltre tremila piante di bosso, alte novanta centimetri, incontrerete una serie di simboli che rievocano le opere del grande scrittore. Un luogo mistico, nella Venezia meno turistica e più autentica.

Labirinti del Castello di San Pelagio (provincia di Padova)

Nel Parco del Castello di San Pelagio potrete perdervi in ben due labirinti:
Il Labirinto del Minotauro, rievoca proprio il mitico Minotauro di Cnosso, meta da raggiungere, nel cuore del labirinto.
Labirinto del Forse che Si, Forse che No, è un labirinto degli specchi uni viario, senza vicoli ciechi; è la riflessione speculare a indurre un forte senso di straniamento e disorientamento. Il parco è visitabile dal 1 marzo al 30 novembre per la stagione 2024. 

Labirinto nel Giardino Giusti (Verona)

Situato a pochi passi dal centro di Verona e vicinissimo al teatro romano, il Giardino di Villa Giusti, di ispirazione toscano rinascimentale, nel corso dei secoli è stato visitato e celebrato da molti illustri personaggi, come tappa del Grand Tour.
Ridisegnato da Luigi Trezza nel 1786, di piccole dimensioni, può essere una piacevole deviazione dalle consuete rotte turistiche

Labirinto nel giardino di Villa Pisani (in provincia di Venezia)

Nel comune di Stra, Adagiata sulla Riviera del Brenta, la sontuosa Villa Pisani, oggi importante museo del Settecento, ha accolto dogi, re e imperatori. Nel meraviglioso giardino, realizzato, prima della villa, su progetto dell’architetto padovano Girolamo Frigimelica de’ Roberti, è situato uno dei labirinti più iconici di tutta Italia.
Fu pensato come spazio dedicato al gioco e al corteggiamento tra i nobili del Settecento: nella torretta centrale, infatti, un’avvenente dama mascherata attendeva il suo ardito cavaliere, alle prese con l’articolato percorso, pronta a svelarsi una volta raggiunta. Al momento il labirinto è purtroppo chiuso al pubblico.

Labirinto nel Parco giardino Sigurtà (in provincia di Verona)

Un labirinto, quello del Parco Giardino di Sigurtà, a Valeggio sul Mincio, che ospita millecinquecento piante di tasso, alte più di due metri, modellate geometricamente in una viva scultura vegetale. Al centro, su ispirazione del Bois de Boulogne parigino, una torretta panoramica da cui ammirare tutto il labirinto e raggiungere con lo sguardo il colosso secolare, la grande quercia, con più di quattrocento anni. Inaugurato nel luglio 2011, è stato progettato e studiato da Giuseppe Inga Sigurtà con la collaborazione del famoso maze designer Adrian Fisher. Il parco è aperto dall’8 marzo al 10 novembre per la stagione 2024.

Labirinti in Friuli Venezia Giuli

Labirinto nel Castello di Cordovado (provincia di Pordenone)

Il parco del Castello di Cordovado è stato arricchito nel 2015 con un grande labirinto, a forma di sole, di rose damascene, messe a dimora seguendo i principi dell’agricoltura biodinamica di Rudolph Steiner.
Una visita durante il periodo di fioritura, il mese di maggio, vi indurrà a perdervi, più volte, tra effusioni benefiche e intensi colori.

Labirinti in Piemonte

Labirinto nel Castello di Masino (in provincia di Torino)

Il Labirinto di Masino a Caravino è il secondo più grande d’Italia ed è un bene tutelato dal FAI. Le prime testimonianze scritte sul labirinto di Masino risalgono al 1753. Recentemente ristrutturato, mantenendo inalterato l’assetto dal disegno settecentesco ritrovato negli archivi, sono state utilizzate oltre duemila piante di carpini, geometricamente potate. Riuscirete a raggiungere la torretta centrale, meta finale di tanto cercar?

Labirinti in Emilia Romagna

Labirinto della Masone (in provincia di Parma)

Il Labirinto della Masone con il suo percorso lungo più di tre chilometri è il più grande tra quelli realizzati in tutto il mondo, progettato a partire dal 2005 fino al 2015 da Franco Maria Ricci insieme agli architetti Pier Carlo Bontempi e Davide Dutto.
Ispirato alle utopie architettoniche neoclassiche, secondo i canoni della lunga tradizione italiana ed europea, si integra armoniosamente con il paesaggio circostante.
La parte vegetale è costituita interamente di piante di bambù, alte tra i trenta centimetri e i quindici metri, appartenenti a specie diverse.

Labirinto effimero Galassi (in provincia di Ravenna)

Dal 2007 l’azienda Galassi, operante nel settore della floricoltura, ricava ogni anno in uno spazio di oltre settantamila metri quadrati, all’interno della proprietà, un labirinto effimero.
Avrete il coraggio di addentrarvi tra i tortuosi sentieri nel mais? Nella stagione 2024 sarà aperto dal 15 giugno al 15 settembre.

Labirinto Dedalo

Il Labirinto Dedalo è il labirinto di mais più grande d’Europa e si trova a Pisignano, in provincia di Cervia. Un’esperienza unica e irripetibile nella fantastica cornice del Parco Regionale Delta del Po. La piantagione ha un’estensione di circa 8 ettari, con un percorso da percorrere a piedi di circa 3,5 chilometri. Inoltre è presente un labirinto baby, al fine di soddisfare le esigenze dei piccoli e di sperimentare percorsi ludico didattici anche nei periodi in cui la maturazione del mais non è giunta a compimento. Accessibile anche per chi usa la carrozzina o il passeggino.

Labirinti in Toscana

Labirinto di Collodi (in provincia di Pistoia)

Tra i più popolari in tutt’Italia, opera del grande architetto paesaggista Pietro Porcinai, il labirinto dello storico Giardino di Villa Garzoni, a Collodi, trova spazio nel meraviglioso giardino all’italiana, con giochi d’acqua, grandi vasche, boschetti di bambù e teatri di siepi di bosso, grotte artificiali, statue, mascheroni.
Il Labirinto è stato oggetto di un recente restauro, che ha messo a dimora seicento nuove piante di edera.

Labirinto Mandalavita a Grosseto

Utilizzando come modello il labirinto unicursale della Cattedrale di Lucca (piccola lapide marmorea posta all’ingresso della bellissima chiesa), l’associazione MandalaVita riproduce labirinti nelle piazze e nelle scuole italiane. L’ultimo realizzato è in loc. Poggiale, Grosseto.

Labirinti in Lazio

Labirinto del Quirinale (Roma)

Si tratta di un piccolo labirinto arboreo con un obelisco al centro e la sistemazione, nel viale che conduce alla Porta dei Giardini della Manica Lunga, di una elegante fontana e vasca inferiore circolare, progettata dall’architetto Filippo Martinucci.

 

giardino quirinale labirinto

Labirinti nelle Marche

Labirinto di Hort (in provincia di Ancona)

Il Labirinto di Hort è un progetto ludico-educativo promosso dalla società cooperativa HORT di Ancona.
Il progetto ha voluto realizzare un’originale attrazione turistica a impatto zero, rivolta a tutte le fasce di età, capace di coniugare sano divertimento con una proposta didattica, con lo scopo di avvicinare il pubblico alla campagna e di favorire la corretta fruizione dell’agroambiente.

Il labirinto effimero ogni anno è dedicato ad un tema specifico e si sviluppa in un percorso di quattro chilometri. Al suo interno sono installati dei pannelli didattici su tematiche storiche e ambientali.
Collateralmente la cooperativa organizza eventi speciali, con attività di animazione per bambini.

Labirinti in Calabria

Il labirinto senza centro al Parco della Biodiversità di Catanzaro

Tra le varie attrazioni per bambini del Parco della Biodiversità Mediterranea c’è un particolare labirinto. Il suo percorso si estende in un’area di 600 metri quadri e non ha un centro definito. Si possono quindi provare varie strade, per uscirne. È costituito da mille siepi di alloro, abbastanza corte da garantire a chi entra una visione d’insieme.

Labirinti in Sicilia

Labirinto del Castello di Donnafugata (in provincia di Ragusa)

Nel grande parco del Castello di Donnafugata a Ragusa si trovano alcune opere e trabocchetti che servivano a intrattenere gli ospiti del castello, come il tempietto, le grotte artificiali con finte stalattiti, e il labirinto in pietra, realizzato a secco, con un’originale pianta trapezoidale.

In origine i muretti che lo costituivano erano ricoperti di rose, che non solo riducevano la visibilità nella ricerca del percorso d’uscita, ma anche impedivano ad eventuali “furbetti” di arrampicarsi e imbrogliare. Nel tempo le piante si sono seccate.
Il comune di Ragusa, attuale proprietario, ha deciso di lasciare i muretti liberi dalla vegetazione.

Il Cretto di Burri, o di Gibellina (in provincia di Trapani)

Non è stato concepito come un labirinto, ma vi assomiglia molto, nella forma e negli intenti.
Il Cretto di Burri sorge sulle macerie del vecchio centro storico di Gibellina, distrutto dal terremoto del 1968: si tratta di una delle più estese opere di Landscape Art al mondo (ottantamila metri quadri di cemento bianco), con uso della tecnica del cretto, la tipica fessurazione delle terre argillose in fase di essiccazione.

Il terremoto che distrusse il centro storico di Gibellina provocò più di mille vittime e quasi centomila senzatetto.
È un dedalo silenzioso, che riproduce la conformazione delle strade, dell’abitato e dei rilievi. Un luogo di conservazione della memoria, da percorre per non dimenticare e per raccontare, anche ai bambini, la nostra storia.

 

Crediti fotografici: NovArchitettura

Conoscete qualche labirinto di cui non abbiamo parlato? Segnalatecelo nei commenti!

Per altre ispirazioni di viaggio, scoprite anche negli orti botanici in Italia, dove natura, scienza e piacere del bello si incontrano.

Teresa Scarselli

Teresa Scarselli

Autrice, editor e SMM del portale Kid Pass, si occupa di comunicazione, promozione e fruizione dei Beni culturali. È convinta che qualsiasi viaggio possa essere un’esperienza a misura di bambino… e genitori! Il suo obbiettivo è raccontare e rendere appagante la visita a borghi, città d’arte e musei per tutta la famiglia.

2 Commenti

  1. Avatar

    Bellissimo articolo. Vi segnalo il labirinto Mandalavita a Grosseto località Poggiale 2. http://Www.mandalavita. org pagina facebook Mandalavita. 3475984470.
    Sono Pedagogista e consulente familiare e abbiamo creato questo labirinto unicursale di 26 metri di diametro proprio ritrovarsi e per accogliere famiglie, bambini, persone che Rita Roberto

    Rispondi
    • Teresa Scarselli

      Grazie Rita per il feedback e per la segnalazione! Inseriamo volentieri il labirinto Mandalavita nell’articolo.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

canzone kid pass siamo noi di nicole di danieli koi

DA SCOPRIRE

VACANZE FAMILY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UN REGALO DA KID PASS!

In omaggio la nostra guida: 10 città d’Italia da vedere con i bambini.

Resta aggiornato sulle migliori proposte family nella tua città e non solo!

 

Trattamento dati personali

Grazie per esserti iscritto! Riceverai via email il link per scaricare la guida.