L’esperienza al Parco divertimenti e acquatico di Roma, Zoomarine lascia il segno! Divertimento per grandi e piccini assicurato, ma anche tante emozioni e coinvolgimento per gli animali ospiti del parco.

Puntuali alle ore 10 per l’apertura, ci siamo trovati in un primo momento dubbiosi sul da farsi per via del vasto programma delle attività.

Zoomarine, spettacoli e attrazioni

Il parco ospita dimostrazioni di delfini, leoni marini, foche, pinguini, pappagalli, amici a quattro zampe, tuffatori acrobatici e tanto altro. Ogni dimostrazione dura circa mezz’ora e viene ripetuta più volte nell’arco della giornata. Zoomarine è però anche altro! Ci sono le giostre acquatiche, le montagne russe, il percorso da fare tra i dinosauri, un cinema 4d, una pista di pattinaggio, la possibilità di fare il giro del parco appeso ad una fune con vista mozzafiato o addirittura seguire un corso con istruttore per imparare ad andare sul segway, quel nuovo mezzo di spostamento a due ruote che si guida stando in piedi. Se vogliamo dirla tutta poi, da quando è diventato direttore del parco Claudio Cecchetto, c’è anche un calendario fitto di ospiti importanti con concerti vari ed esibizioni.

zoomarine parco acquatico come entrata

Da dove cominciare?

All’entrata ci siamo trovati di fronte all’oasi delle tartarughe giganti che subito hanno attirato la nostra attenzione. Mangiavano calme la loro insalata mista e non sembravano poi così lente quando hanno deciso di farsi una passeggiatina!

Dagli altoparlanti intanto, arrivavano le prime informazioni su quali fossero i servizi del parco: chioschi, ristoranti, armadietti da poter chiudere a chiave, nursery etc.

Consiglio spassionato: fate i conti con il vostro budget di spesa, perché potrebbe inesorabilmente andare sforato. Alcune attrazioni non sono incluse nel biglietto di ingresso ma vanno pagate sul posto. Un esempio è la visita suggestiva della nuova horror house che si trova sotto il galeone dei tuffatori e dove Jack Sparrow in persona fa da guida.

La zona Acquapark

Decidiamo di indirizzarci subito verso la zona acquapark dotata di spiaggia attrezzata! Prendiamo posto nell’area California, ma ce ne sono tante altre. Ombrelloni e lettini sono a pagamento e c’è l’area Vip dove è addirittura incluso il pranzo. I nostri lettini sono stati la nostra zona relax ma anche un po’ la base d’appoggio per le varie escursioni che abbiamo fatto in giro.

Gli spettacoli

Facciamo una fotografia col telefonino al primo dei monitor che incontriamo dove c’è indicato il programma degli spettacoli con gli orari, così abbiamo tutte le info a portata di click. In giro è anche possibile trovare postazioni con la raffigurazione della mappa del parco.

A quel punto avevamo solo mezz’ora per tuffarci in questi fantastici acquascivoli. Per i bambini è il paradiso in terra, mia figlia è impazzita di gioia, non voleva più venir via e abbiamo faticato poi per portarla ad assistere allo spettacolo dei delfini. Ora però se le si chiede cosa l’abbia emozionata di più sapete cosa risponde? “lo show dei delfini e le foche”.

L’imperdibile show del delfini

Sullo show dei delfini non anticipo nulla, è da vedere ed è commovente vedere come questi animali siano così uniti intimamente al loro addestratore. Uno spettacolo che oltre a lasciarci senza fiato è anche un percorso didattico che fa comprendere a tutti l’importanza dell’ambiente marino e la salvaguardia dei suoi abitanti. Zoomarine infatti, collabora con enti internazionali e università per favorire lo sviluppo dei progetti di ricerca e di conservazione delle specie marine e del mare.

Assolutamente da non perdere lo spettacolo dei tuffatori acrobati, tutti ragazzi stuntman più una donna davvero bravi, e tutti con un pizzico di follia. Il salto da 25 metri è adrenalina pura.

Una nuotata… con la foca!

A pagamento è possibile fare un’esperienza ravvicinata con gli animali. Mia figlia ha scelto di fare il bagno con una foca, con l’addestratore per conoscere meglio e da vicino questo pinnipede ed avere l’opportunità di interagire con lui. Una Emozione forte che mia figlia non dimenticherà, anzi sono sicura che questa esperienza le abbia trasmesso ancora di più il senso del rispetto dovuto agli animali. Al termine della mezz’ora con la foca ha avuto anche un bacino sulla guancia.

Che dire? Torneremo presto a Zoomarine perché ci è piaciuto, e con una giornata sola non si fa in tempo a fare tutto, tutto!