Vienna, la città a misura di famiglia

La guida completa per visitare Vienna con i bambini, cosa vedere tra attrazioni, centro storico, musei, lo zoo e molto altro ancora.

Vi portiamo a conoscere Vienna, capitale europea che risponde perfettamente alla domanda di cultura e divertimento delle famiglie. Pronti a partire? Ottimo, prima però leggete i nostri suggerimenti per visitare Vienna con i bambini!

  1. Ringstrasse
  2. Rathaus, il municipio
  3. Graben
  4. Il campanile di Stephansdom
  5. L’orologio di Ankeruhr
  6. Haus der Musik
  7. Stadtpark
  8. Il palazzo di Hofbourg
  9. Kunsthistorisches Museum, Museo di Storia dell’Arte
  10. Naturhistorisches Museum, Museo di Storia Naturale
  11. Zoom Kinder Museum
  12. Il castello Schönbrunn
  13. Schönbrunn Tiergarten, lo zoo
  14. Haus des Meeres
  15. Belvedere
  16. Il quartiere Hundertwasser
  17. Il Prater

Vienna con i bambini, la mappa

Assieme ai bimbi aprite la nostra mappa appositamente realizzata “Vienna con KidPass e DivertiViaggio: una visione d’insieme della pianta della città potrà aiutarvi ad organizzare al meglio passeggiate, visite ai musei, escursioni ai parchi. Inoltre, per loro sarà divertente “sorvolare” come da un drone la città che si accingono a visitare.

Il centro storico di Vienna da vedere con i bambini

Girotondo dentro al Ring

Vienna dall’alto è talmente riconoscibile! Fate notare ai bambini Ringstrasse, il famoso Ring, il grande viale alberato che circonda il centro storico, costruito a metà Ottocento al posto delle mura medioevali. L’eccitazione salirà alle stelle quando i nostri piccoli esploratori verranno a sapere che li aspetta un divertente e rilassante tour a bordo tram.

Sconsigliato per il costo eccessivo il tram turistico (9 euro per mezzora), preferite i tram pubblici 1 e 2: stesso giro con il costo di un biglietto semplice.

Il centro storico di Vienna è paragonabile al fatato cappello di un mago, da cui sfilare eventi, attrazioni e attività per tutti i gusti e per tutte le tasche: avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Le imperdibili attrazioni di Vienna

Il Rathaus

Sulla Ringstrasse sorge il Rathaus, il municipio, costruito a fine ‘800 in stile neogotico. La piazza nel periodo natalizio è sede di uno dei caratteristici mercatini di Natale e poi, da metà gennaio fino ai primi di marzo, viene allestita con una spaziosa e fiabesca pista da pattinaggio. L’evento “Incanto sul ghiaccio” prevede percorsi per pattinatori esperti, ma anche una zona gratuita riservata ai bambini principianti. È necessaria la prenotazione.

Il Graben

Il Graben, l’antico fossato dell’accampamento romano, interrato poi nel Medioevo, ospita edifici ottocenteschi, tra i quali si insinua qualche facciata più recente ed audace, come Casa Haas Stock, progettata dall’archistar Hans Hollein nel 1990.

Pestsäule

Ai bambini piacerà molto la sfarzosa Pestsäule, Colonna della peste, eretta alla fine del 1600 come ex voto, per la fine dell’epidemia di peste e squisito esempio di barocco rococò.

Stephansdom, il simbolo di Vienna

Dopo l’irrinunciabile passeggiata tra bancherelle, negozi, correlato shopping e degustazioni varie, assolutamente da non perdere la salita al campanile di Stephansdom, Duomo di Santo Stefano, risalente al XII secolo.

La più alta tra le sue quattro torri (136,44metri) è quella esposta a sud: sfidate i vostri pargoli a contare tutti i 343 gradini. All’arrivo sulla terrazza panoramica rimarrete indubbiamente senza fiato (a meno che non siate agili atleti) ma ne sarà valsa la pena, per la visione su tutta la città e sul prezioso tetto del duomo, rivestito da 250000 tegole di maiolica policroma.

campanile di Stephansdom - tetto del duomo vienna bambini

Ankeruhr, lo strano orologio

In Hohen Markt Platzt potrete ammirare un capolavoro dell’Art Nouveau, l’Ankeruhr, orologio Anker. Singolare è la ripartizione del tempo che avviene secondo un percorso lineare e non circolare, come i comuni quadranti, ma soprattutto la sfilata di personaggi storici. A mezzogiorno potrete assistere al corteo completo.

Applausi alla Haus der Musik

Ancor più se non siete provetti musicisti, approfittate della Haus der Musik, Casa della Musica, spazio interattivo che consente un approccio alla musica innovativo e coinvolgente. Potrete comporre il vostro personale concerto: i gesti delle mani daranno vita ad un’intensa opera multimediale.

Stadtpark, giochi per tutti

E’ il parco cittadino, a ridosso del centro storico. Perfetto per una passeggiata, offre zone giochi, parete per arrampicata, campi da calcio e da basket, due rampe per skate o monopattini acrobatici e pista per slittini, quando c’è la neve.

Con Sissi al Palazzo Hofbourg

Hofbourg fu la residenza reale fino alla fine della monarchia nel 1918. Solamente una minima parte delle sue 2600 stanze è aperta alle visite, ma per le bambine sarà emozionante accedere alle sale private e ufficiali dell’imperatore Francesco Giuseppe e dell’imperatrice Elisabetta, meglio conosciuta come Sissi.

Hofbourg vienna

I musei di Vienna da visitare con i bambini

Kunsthistorisches Museum, come entrare in modalità famiglia

Ma veniamo alla parte più difficile, veniamo alla nostra/vostra sfida: vorreste visitare il famosissimo Kunsthistorisches Museum, Museo di Storia dell’Arte, ma non avete nemmeno il coraggio di proporlo? Una buona strategia potrebbe essere quella del do ut des: stipulate una sorta di contratto affinché tutti i componenti della famiglia abbiano il loro vantaggio. Io ti porto allo zoo, ma tu visiti il museo con me, senza sbuffare. E poi diciamocelo, il Kunsthistorisches Museum può essere interessante anche per i bambini, soprattutto le sale d’arte egizia (con originali mummie di faraoni) e arte romana. Inoltre potrebbero inaspettatamente trovare ispirazione dai magici paesaggi di Pieter Bruegel o dalle mitiche facce di Arcimboldo. Stupirà anche voi scoprire che i bambini, se supportati, sono perfettamente in grado di appassionarsi anche alle opere d’arte.

Il Naturhistorisches Museum e la macchina del tempo

Ma se all’arte preferite la storia del Pianeta e la varietà della natura… beh, siete nel posto giusto! Attraversate Maria Theresien Platz e trovate, il Naturhistorisches Museum, Museo di Storia Naturale.

Qui la passione per i dinosauri di vostro figlio verrà ampiamente soddisfatta. Recenti studi americani di psicologia infantile hanno definito l’ossessione dei bambini per materie come la paleontologia, ma anche per l’astrologia o altre, “intensi interessi”. E hanno dimostrato che coltivare tali “intensi interessi” è utile per lo sviluppo intellettuale del bambino. Quindi forza, la preistoria vi aspetta, dai dinosauri a Lucy, l’australopiteco più popolare al mondo.

museo storia naturale di vienna

Zoom Kinder Museum, siamo tutti creativi

È il quartiere culturale urbano. Al suo interno, l’istituzione museale ideata e realizzata appositamente per i bambini è lo Zoom Kinder Museum. Dispone di quattro sezioni:

  1. Zoom Ocean (dagli otto mesi ai sei anni) è parco giochi didattico/sensoriale. Bambini e genitori, senza la presenza di educatori, esplorano assieme gli spazi a tema marino.
  2. Zoom studio (dai 6 ai 12 anni) è laboratorio di creatività dove sperimentare tante tecniche artistiche.
  3. Zoom Animated Film Studio (dagli 8 ai 14 anni) è un laboratorio cinematografico multimediale.
  4. Zoom Science (dagli 8 ai 12 anni) offre programmi di educazione alla scienza su misura di bambino.

È consigliata la prenotazione online.

Al castello Schönbrunn, reali per un giorno

Per un percorso immersivo nell’atmosfera della vita di corte dirigetevi verso la residenza estiva e di rappresentanza della corte asburgica. Lo scenario qui è grandioso, tanto che Schönbrunn viene chiamata la Versailles austriaca.

Il kinder Museum

Per le famiglie (specie con bimbi piccoli) è possibile scegliere un percorso appositamente strutturato, il Kinder Museum, museo dei bambini.

Qui è vietato… non toccare! Travestimenti, giochi interattivi, visita selettiva agli appartamenti reali e tanti racconti sulla vita di tutti i giorni di principi e principesse. E anche i genitori possono baloccarsi e trasformarsi in imparruccati re e superbe regine!

Finito il gioco di ruolo, ritornate nei vostri panni e godetevi l’immenso parco della reggia. Per non perdervi, e può succedere ve lo assicuro, qui la mappa.

Nel labirinto i vostri figli daranno prova delle loro capacità di orientamento e soprattutto si scateneranno nel bellissimo playground.

Per arrivare: metropolitana, linea U4 fermata Schönbrunn

kinder museum bambini vienna

Schönbrunn Tiergarten, il più antico zoo al mondo

Lo zoo, Schönbrunn Tiergarten, è il più antico al mondo e si è dimostrato all’avanguardia nell’ambito della zoologia (qui infatti è avvenuta la prima nascita in cattività di un elefante africano e anche il primo parto naturale di mamma panda).

Per i più piccoli sono disponibili a noleggio i caratteristici carrettini nordici, ma anche una gita in trenino potrebbe essere molto gettonata.

Per arrivare: metropolitana, linea U4: fermata Hietzing

Schönbrunn Tiergarten zoo vienna

Attenzione: sconsigliamo vivamente di dedicare un solo giorno alle attrazioni di Schönbrunn: piuttosto, dopo una preventiva visita al sito web, selezionate quelle che vi sembrano più adatte alla vostra famiglia.

Haus des Meeres

Nonostante il nome non si tratta di un semplice acquario. Haus des Meeres, Casa del Mare, è un ex torre antiaerea della Seconda Guerra Mondiale, convertita in attrazione turistica in tempo di pace: ospita vasche con una grande varietà di pesci, tra cui squali e pesci martello, ma anche un tropicarium, all’interno del quale potrete passeggiare. Sarà come addentrarsi nella lussureggiante foresta pluviale, con uccelli variopinti che vi svolazzano intorno e scimmiette sedute sulla ringhiera che vi fissano per niente intimorite.

All’undicesimo piano vi aspetta una bellissima terrazza con vista sui tetti viennesi.

Un bel vedere… al Belvedere

Se il tempo è clemente e ve lo permette, esausti ma felici, salite al Belvedere, residenza estiva del principe Eugenio di Savoia. Non sufficientemente soddisfatto da uno, il principe volle ben due palazzi per gratificarsi dopo aver combattuto vittoriose battaglie contro gli Ottomani. E se ancora non sazi d’arte siete affetti da Klimt mania, sappiate che molte tra le sue opere più celebri sono esposte in questa collezione. Azzardate un rapido raid: l’iconico Bacio conquisterà anche i vostri cuccioli, ve lo assicuro.

belvedere vienna

L’eccentrico quartiere Hundertwasser

I bambini lo adoreranno per il suo stile eclettico, fantasioso, colorato e fuori dagli schemi. L’eccentrico artista austriaco, Friedensreich Hundertwasser, fu pittore, architetto ed ecologista e perseguì, nella sua vita come nelle sue opere, l’armonia tra uomo, arte e natura. Andate a visitare la Kunst Haus Wien, dove è allestita una mostra permanente delle sue opere e altre esposizioni temporanee. Solo dall’esterno, in quanto appartamenti residenziali, rallegratevi con il patchwork vivace di Hundertwasserhaus.

Quartiere Hundertwasser Vienna

Il Prater

Esclusiva riserva imperiale di caccia, il Prater fu aperto ai comuni mortali solo nel 1766 dall’imperatore Giuseppe II. Nella vasta area di 600 ettari è possibile passeggiare, andare a cavallo, noleggiare biciclette, risciò o barchette, giocare a tennis, calcio, golf.

Infine, per mandare in estasi figli e genitori nostalgici, ecco l’ultima delle seduzioni: la fascinosa ruota panoramica (aperta tutto l’anno) e il luna park vintage (molte attrazioni sono chiuse in inverno).

prater - vienna

Qualche suggerimento

Per tutti gli eventi aggiornati vi consigliamo di consultare la guida ufficiale della città, nella quale, nel periodo natalizio ad esempio, troverete le indicazioni per raggiungere i tradizionali mercatini di Natale, che da metà novembre animano il centro storico.

Per articoli scritti direttamente da residenti italiani cliccate sul blog QuiVienna: troverete informazioni puntuali e dritte utilissime.

Libri consigliati su Vienna con i bambini

Come preparare i bambini alla visita di una città? Senza dubbio, nel caso esista in commercio, acquistando la guida della città di Vienna per bambini. Per Vienna quella disponibile in italiano è adatta a bambini dai 4 ai 6 anni.

Poi naturalmente ci sono i libri che aiutano ad inquadrare un particolare artista o opera d’arte. Questi sono quelli che possiamo suggerirvi:

   

Questo breve articolo non ha la pretesa di raccontare in maniera esaustiva tutta l’offerta culturale e ricreativa di Vienna per le famiglie.

Ma forse vi avrà fatto venire voglia di visitarla! E allora, non ci resta che augurarvi buon viaggio e tanto divertimento!

Gute reise und viel spass!

Chi sono

Sono Teresa Scarselli, mamma viaggiatrice seriale, e mi occupo di valorizzazione e fruizione dei Beni culturali. Sono convinta che qualsiasi gita possa essere un’esperienza a misura di bambino… e genitori! La buona notizia infatti è che le esigenze dei nostri figli possono essere compatibili con le nostre. Anzi, se sin da piccoli diamo loro i giusti stimoli, sarà più probabile che crescano con la capacità di apprezzare le cose belle, o per lo meno ciò che piace anche a noi!

Il mio obbiettivo è far scoprire (e far piacere) ai bambini l’arte, l’architettura, i musei. Per questo ho creato DivertiViaggio, la guida gioco alle città, e naturalmente collaboro con KidPass.