turismo e eventi per famiglie e bambini kid pass
Piemonte Cuneo passeggiate bambini Grotta dei Dossi

Passeggiate per bambini in Piemonte: sentieri da fiaba

da Nov 26, 2021

Home » Italia per famiglie » Piemonte » Passeggiate per bambini in Piemonte: sentieri da fiaba

Vi portiamo in Piemonte con i vostri bambini, raccontandovi alcune delle passeggiate più coinvolgenti e inedite che abbiamo selezionato per voi. Alla scoperta di luoghi particolari, suggestivi o curiosi, che certamente appassioneranno tutta la famiglia attraverso percorsi facili anche per i piccoli.

Passeggiate nel mistero, alla Sacra di San Michele (Torino)

La Sacra di San Michele, monumento simbolo del Piemonte, è un imponente complesso architettonico religioso, edificato in epoca romanica sulle pendici del Monte Pirchiriano, a circa quaranta chilometri da Torino.
Il gigante di pietra, che da oltre un millennio domina la val di Susa, da antico altare pagano fu consacrato cristiano, con un primo piccolo e semplice sacello.
Strappando porzioni di terreno alla cresta del monte, ci vollero trecento anni per raggiungere la configurazione attuale.

La Sacra è uno dei principali luoghi di culto e meta di pellegrinaggio, dedicati all’Arcangelo Michele, ma non solo. È una visione mistica, arroccata sul monte, legata al mistero della cosiddetta linea magica di San Michele: la leggenda narra infatti di una linea energetica (tracciata dall’Arcangelo Michele stesso) che unisce sette santuari dedicati al suo culto. Questa linea retta immaginaria parte dall’Irlanda, attraversa l’Inghilterra, la Francia, l’Italia e la Grecia per concludersi in Palestina. Non sappiamo se questo perfetto allineamento sia frutto di una progettazione e studio o sia casuale; è comunque decisamente sorprendente.
Raggiungetela con i vostri bambini come antichi pellegrini medievali.

Piemonte passeggiate bambinin Sacra San Michele

Verso la Sacra, lungo il sentiero 502

Il sentiero 502 è una comoda mulattiera di circa tre chilometri, con un dislivello di 584 metri, che parte dalla chiesa di S. Giovanni Vincenzo nel comune di Sant’Ambrogio.
Lungo il percorso incontrerete le quindici croci della Via Crucis, fontanelle per rifocillarsi con acqua fresca e aree di sosta picnic.

Verso la Sacra, lungo il sentiero dei Principi

Parcheggiando nella frazione di Mortera in auto, seguite la strada sterrata che si addentra nel bosco. Dal Picco del Faro, vi attende una vista spettacolare sulla Val di Susa, fino ai Laghi d’Avignana e sulla Sacra di San Michele, tanto vicina da poterla quasi sfiorare. Il sentiero, lungo circa quattro chilometri con alcuni tratti un po’ impervi, è comunque uno dei più panoramici.

Parco Emozionale Bosco delle Meraviglie

Vi segnaliamo, aperto però solo nella bella stagione, il Parco Emozionale Bosco delle Meraviglie, nel bosco di Sant’Ambrogio, lungo il sentiero 502.
Qui vi aspetta un’avventura interattiva tra i tanti personaggi che popolano questa foresta: streghe, elfi, orchi, alberi parlanti, cavalieri e fate. Assieme a loro costruirete la vostra personalissima fiaba coinvolgente, grazie anche agli strumenti e poteri di cui sarete dotati: mantello dell’invisibilità, pozioni magiche, spade e scudi vi aiuteranno nell’ardua impresa del trionfo del bene.

Piemonte bambini bosco delle meraviglie sacra san michele

Passeggiate nella foresta incantata della Riserva Naturale dei Ciciu (Cuneo)

Nei pressi di Villar San Costanzo, un piccolo paese nella bassa Valle Maira, in provincia di Cuneo, ogni stagione è buona per andare a funghi. Che siate cercatori esperti, approssimativi o negati, nella Riserva naturale dei Ciciu del Villar, è impossibile non trovare gli enormi misteriosi porcini… di roccia! I bambini, catapultati nella foresta incantata, cammineranno di gran lena per ammirarli tutti (circa quattrocento) e per scovare i loro strani inquilini (puffi o elfi, a voi l’ardua sentenza!)
Queste singolari formazioni sono definite scientificamente colonne di erosione, ma in quest’area prendono il nome popolare di ciciu, parola piemontese che significa pupazzo, fantoccio. Si tratta di sculture assolutamente naturali, il cui cappello è composto da un blocco di gneiss e il gambo da detriti morenici solidificati.

Ciciuvagando, la passeggiata per i più piccoli

L’area è sempre aperta e visitabile tutto l’anno (nella bella stagione con un piccolo contributo), è dotata di servizi igienici e di aree attrezzate per il picnic.
Ciciuvagando è un percorso ad anello con un tempo di percorrenza di circa quarantacinque minuti, adatto ai bambini, semplice e sicuro.

Il percorso escursionistico

Da una diramazione di Ciucivaganda si snoda, lungo la Costa Pragamonti, in direzione del Colle Liretta, un percorso leggermente più impegnativo, con un tempo di percorrenza di circa due ore.

Piemonte passeggiate bambini

Passeggiate nell’arte a misura di bambino

Due borghi molto diversi quelli che vi proponiamo, ma con una caratteristica in comune: progetti di valorizzazione che hanno potenziato la fruizione del bene culturale, anche da parte di famiglie con bambini.

A Mondovì, tecnologia 3D e mongolfiere (Cuneo)

Parcheggiando l’auto nei pressi della stazione, inoltratevi nel centro storico di Breo, fino alla funicolare, lo storico mezzo di trasporto costruito intorno al 1886. Raggiungerete così, in men che non si dica e con gran soddisfazione dei più piccoli, Mondovì Piazza, con l’antica piazza Maggiore e i suoi portici Soprani e Sottani. Dal Belvedere, infine, con la sua antica torre, approfittate del colpo d’occhio unico su tutto l’arco alpino piemontese per le vostre foto più belle.

In Piazza Maggiore svetta raffinata nel suo gusto barocco la Chiesa della Missione, risalente al 1665 – 1678, su progetto dell’architetto Giovenale Boetto e  affrescata dal pittore Andrea Pozzo. Lì vi attende Infinitum, un tour inedito, innovativo e coinvolgente.

Piemonte passeggiate bambini Mondovì Infinitum Chiesa della Missione

Un vero viaggio dove grazie alla tecnologia sarete catapultati dentro l’opera d’arte. La ricostruzione tridimensionale dell’ambiente interno della chiesa, con ingrandimento e illuminazione dei dettagli, altrimenti irraggiungibili, vi permetterà di toccare, di immergervi con tutti i sensi nel capolavoro.
Incontrerete Andrea Pozzo in persona, che vi farà da speciale guida e racconterà la storia degli affreschi.
Scoprirete il funzionamento dell’antica “macchina d’altare” (l’unica ancora esistente al mondo), un marchingegno inventato dai Gesuiti che faceva lievitare la figura di san Francesco Saverio.
Ma anche i segreti dell’illusione prospettica, sfruttata dal Pozzo per affrescare la finta cupola a trompe-l’œil.
“Infinitum” è un progetto ad alto impatto tecnologico, grazie al quale l’opera d’arte è valorizzata e resa maggiormente fruibile anche ai bambini e ragazzi.
Ma le sorprese non sono finite a Mondovì.
Se vi trovate da queste parti all’Epifania, sarete sorpresi da una pacifica invasione nei cieli. Qui, infatti, si svolge il raduno più importante d’Italia delle mongolfiere e la cittadina è addirittura la capitale italiana del volo in mongolfiera.

Piemonte passeggiate bambini Mondovì

A Usseaux, il paese dei murales (Torino)

In Alta Val Chisone, a poco più di 1400 metri d’altitudine e ad appena quaranta chilometri da Pinerolo, in provincia di Torino, sorge il piccolo borgo alpino di Usseaux. Fino a tutti gli anni Novanta, Usseaux era un paese fantasma, o quasi. Si camminava nel fango, molte case erano tristi ruderi abbandonati, caduti nell’oblio. Nel 2000 inizia la ristrutturazione, riqualificazione e valorizzazione del piccolo borgo, con recupero di spazi pubblici e privati e successivamente con l’esecuzione dei murales.

Questo iter ha permesso di ricevere dei riconoscimenti, tra cui l’ammissione al circuito dei Borghi più belli d’Italia, oltre che essere Bandiera Arancione del Touring Club, Bandiera Verde di Legambiente. Un circuito virtuoso che ha portato nuova linfa e nuove risorse.

I deliziosi murales artistici a tema naturalistico e popolare decorano i muri di quasi tutti gli edifici.
Scene di vita quotidiana dal borgo, di tradizioni e mestieri antichi, ritratti di animali locali, come cervi e cani pastore, gattini che vi osservano sornioni. Ogni murales racconta una storia e la incastona nel tempo.
Un vero e proprio museo d’arte a cielo aperto, da scoprire passeggiando in tranquillità.

Ancora visibili sono il mulino e il vecchio forno comune di Usseaux, dove le famiglie portavano il pane a cuocere, una volta impastato e lievitato.
Dal paesino partono moltissimi sentieri, perfetti per passeggiate o ciaspolate con la neve.
Vi segnaliamo, in particolare, “Il Sentiero del Pensiero“ un facile percorso ad anello, di circa due ore di percorrenza, adatto anche alle famiglie.

Piemonte passeggiate bambini Usseaux

Passeggiate negli abissi

Calarsi negli abissi della terra può essere una passeggiata istruttiva e al tempo stesso piacevole, per tutta la famiglia.

Nella Grotta di Bossea, la prima aperta al pubblico in Italia (Cuneo)

Nella frazione Bossea del comune di Frabosa Soprana, a 836 metri di altitudine, si sviluppa l’esteso sistema carsico della Grotta di Bossea. Anfratti, pareti a strapiombo, fiumi sotterranei, caratterizzano l’ambiente, rendendolo scenografico e suggestivo.
La grotta ha uno sviluppo principalmente in verticale: tra salita e discesa dovrete percorrere circa milletrecento gradini.
Dall’immensa stanza iniziale, denominata il Tempio, la visita prosegue fra gallerie e cunicoli, stalattiti e stalagmiti. Un percorso di tre chilometri (andata e ritorno) che richiede circa un’ora e mezza per essere completato.
La grotta è aperta tutto l’anno, e sarete accompagnati da bravissime guide speleologiche professioniste per una visita piacevole e coinvolgente.

Piemonte passeggiate bambini Grotta di Bossea

Nella Grotta dei Dossi, la più colorata d’Italia

La Grotta dei Dossi, a Villanova Mondovì, in provincia di Cuneo, vi accoglie con uno scenografico susseguirsi di corridoi e dodici grandi ambienti. La sua particolarità consiste nelle sfumature variopinte delle sue concrezioni, derivanti da “inclusioni” di ferro, manganese ed altri minerali. Per questo è stata definita la grotta più colorata d’Italia.
Il percorso, pianeggiante e lungo circa un chilometro, è adatto anche a bambini più piccoli.

Piemonte Cuneo passeggiate bambini Grotta dei Dossi

Passeggiata alla ricerca del Lago Coniglio e delle Terre Ballerine (Torino)

C’era una volta… il Lago Coniglio, ormai scomparso, proprio in mezzo ai bacini Sirio e Pistono, nel comune di Montalto Dora.
Dopo una piacevole e semplice passeggiata in mezzo al bosco, seguendo le indicazioni arriverete all’insolito sito: facendo piccoli saltelli rimbalzerete come su un tappeto elastico e farete sobbalzare il terreno e la vegetazione. Spiegate questo affascinante fenomeno ai bambini: il bosco è attecchito sopra uno strato di torba (deposito composto da resti vegetali che non ha completato il processo di fossilizzazione) appoggiato a sua volta ad una superficie acquea. Proprio questa permette al terreno “di galleggiare”.

Sulle sponde del Lago Pistono vi segnaliamo anche Il Parco Archeologico del Lago Pistono e una panoramica panchina gigante!

Piemonte Montalto_Dora_

Per la gioia dei bambini, scopri anche tutti i Parchi zoologici del Piemonte!

Teresa Scarselli

Teresa Scarselli

Autrice, editor e SMM del portale Kid Pass, si occupa di comunicazione, promozione e fruizione dei Beni culturali. È convinta che qualsiasi viaggio possa essere un’esperienza a misura di bambino… e genitori! Il suo obbiettivo è raccontare e rendere appagante la visita a borghi, città d’arte e musei per tutta la famiglia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

canzone kid pass siamo noi di nicole di danieli koi

DA SCOPRIRE

VACANZE FAMILY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UN REGALO DA KID PASS!

In omaggio la nostra guida: 10 città d’Italia da vedere con i bambini.

Resta aggiornato sulle migliori proposte family nella tua città e non solo!

 

Trattamento dati personali

Grazie per esserti iscritto! Riceverai via email il link per scaricare la guida.