L’adagio ‘prevenire è meglio che curare’ vale anche in vacanza: gli specialisti del Policentro Pediatrico di Milano ci consigliano i farmaci da portare via nel caso i nostri bambini si ammalino.“

La preparazione della valigia delle vacanze è un compito sicuramente piacevole, ma che richiede ai genitori impegno ed attenzione per non dimenticare alcuni dettagli fondamentali per il viaggio dei più piccoli. Innanzi tutto bisogna pensare a come affrontare eventuali piccoli malanni dei nostri figli, lontani da casa e dal pediatra di fiducia.

Pochi farmaci, ma ben precisi

Non occorre riempire la valigia di farmaci inutili, ma è sempre utile avere a disposizione un farmaco antipiretico, possibilmente in formulazione orale, per gestire la febbre, soluzioni reidratanti in bustine da utilizzare nei casi di diarrea, un antistaminico in gocce per eventuali reazioni allergiche, soluzione fisiologica in fiale e un antisettico topico. Naturalmente in valigia vanno messi anche alcuni presidi di base, come cerotti, garze e termometro. Nel caso il vostro bimbo assuma regolarmente dei farmaci per una patologia specifica, occorre programmare la quantità di medicinali necessari per l’intero periodo di vacanza, controllando le date di scadenza sulle confezioni e anche le modalità di trasporto e conservazione. Da tenere a portata di mano durante il viaggio eventuali farmaci anticinetosici se il bambino soffre di mal d’auto o mal di mare.

Vacanze all’estero? Informiamoci sui vaccini

In caso di viaggio all’estero si può chiedere consiglio al proprio pediatra sulla necessità di portare con sé qualche farmaco in più a seconda del luogo di destinazione, ad esempio un antibiotico a largo spettro. Tuttavia la precauzione fondamentale da prendere consiste nella pratica vaccinale: occorre conoscere quali siano le vaccinazioni richieste nel Paese di arrivo e programmare opportunamente una schedula vaccinale per tutta la famiglia, personalizzata in base all’età e allo stato di salute, con la consulenza del centro vaccinale di competenza per le vaccinazioni internazionali del proprio distretto.

Crema solare al mare e in montagna

Al mare, in montagna, o in qualsiasi luogo di villeggiatura la cute va sempre protetta in caso di esposizione alla luce solare. Per questo nella valigia delle vacanze non devono mancare una crema solare ad elevata protezione e una crema idratante doposole. L’antisolare deve essere resistente all’acqua e al sudore, proteggere sia dai raggi UVA che UVB, e va applicato ripetutamente durante la giornata, anche ogni 2-3 ore. Un piccolo posto nel kit “medico” vacanziero va anche riservato ai prodotti anti-zanzare: repellenti veri e propri con la dicitura “presidio medico-chirurgico” possono essere utilizzati sopra i 2 anni, prima di allora l’unica vera difesa rimangono le barriere fisiche, vale a dire le zanzariere per lettini/passeggini ecc. Infine un piccolo suggerimento: memorizzare sul cellulare il numero di un Centro Anti-Veleni per ogni evenienza. E godersi il meritato riposo…