turismo e eventi per famiglie e bambini kid pass
Veneto-gite-con-bambini-Lio-Piccolo

6 gite alla scoperta del Veneto con i bambini

da Feb 11, 2022

Home » Italia per famiglie » Gite per bambini » 6 gite alla scoperta del Veneto con i bambini

Vi portiamo alla scoperta del Veneto con sei gite adatte alle famiglie con bambini e ragazzi. Dalle barene nella laguna, sulle quali sorsero i primi insediamenti romani, alle mirabili cittadelle murate del Medioevo, fino ai lussureggianti giardini rinascimentali e preromantici. Un viaggio nel territorio plasmato dalla storia.

Gite in Laguna Veneta

Impreziosita da una cinquantina di isole, grandi e piccole, abitate e deserte, la laguna veneta, la più estesa del mar Mediterraneo, è stata inserita in toto nella lista del patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

1. Camminare sull’acqua (o quasi) a Lio Piccolo

Lio Piccolo è un borgo sperduto tra le barene della laguna di Venezia. Forse nemmeno un borgo: un grumolo di case, con venti residenti, una piccolissima chiesa, e intorno canali, valli da pesca e terreni rubati alle acque per coltivare castraùre (il primo germoglio del carciofo) e radicchio.

Un luogo che ci ricorda come dovevano essere i primi insediamenti nella laguna veneta, già al tempo di Roma antica: proprio qui vicino è stato rinvenuta una villa litoranea romana sommersa, ancora oggetto di scavi.
Conquistate Lio Piccolo a piedi o in biciletta, facendo a gara con i bambini a chi avvista un airone, un cigno o magari uno storno di fenicotteri rosa. Sono anni, infatti, che questi splendidi uccelli hanno presidiato la laguna.

Gite-in-Veneto-bambini-Lio-Piccolo

La stradina si insinua come un nastro d’argento sul sottile lembo di terra emersa. Sembra quasi di camminare sulle acque, fino al grande piazzale con la chiesetta intitolata alla Madonna della Neve, il palazzetto Boldù e poche case. Intorno è pace e silenzio.

2. Alla Giudecca, creativi a lavoro

Gita a Venezia? Sì, cioè no: gita alla Giudecca. Certo, sappiamo bene che la Giudecca fa parte di Venezia, sestiere di Dorsoduro, ma basta quel pezzetto di laguna in mezzo, che una porzione della città più popolare al mondo rimanga celata ai più. E forse questa è stata la sua salvezza! La Giudecca non è mai stata compromessa dal turismo di massa, e quindi è una sincera piccola Venezia che vi aspetta.

Il consiglio è di passeggiare tra calli e campielli in libertà, ma poi convergere verso il chiostro del convento sconsacrato Santi Cosma e Damiano. Qui, nel cuore della Giudecca, è sorto un polo artigianale, dove con i bambini potrete assistere a dimostrazioni o partecipare a corsi.

Dal vetro soffiato a lume, alla realizzazione di maschere, dalla fabbricazione della carta alla pittura, i mestieri d’arte sono espressione viva e pulsante del territorio, da conoscere e valorizzare.

Alla Giudecca è anche situato l’imponente Molino Stucky, edificio industriale di fine Ottocento, convertito oggi in lussuoso hotel. Raccontate ai bambini come questa grande fabbrica per la macinazione dei cereali fosse all’avanguardia per l’epoca, con macchinari di ultima generazione e servizi impensabili per gli operaidi quel periodo, come le docce e la mensa. Arrivò a produrre 2.500 quintali di farina al giorno, fina alla sua chiusura nel 1950.

Gite-Venezia-Molino-Stucky-giudecca

Gite nelle città murate del Veneto

Il Veneto è disseminato di pittoreschi borghi storici. Durante tutto il Medioevo, questi hanno configurato il loro profilo, con preziose mura di cinta per proteggersi da invasioni e distruzione.
Più di una quarantina hanno conservato le antiche sembianze, con castelli, torri, mura possenti e talvolta camminamenti di ronda ancora praticabili.

3. A Marostica, tra imbracature e scacchi giganti

Opera di Cansignorio della Scala nella seconda metà del XIV secolo, il camminamento di ronda della cinta muraria del Castello di Marostica, in provincia di Vicenza, è stato recentemente riaperto al pubblico.
Non è ancora possibile percorrere l’intera cinta muraria (lunga circa 1.800 metri), ma solo il lato est; per i bambini sarà comunque eccitante, perché per una visita in totale sicurezza verranno imbragati come avventurosi scalatori.

Dalla passeggiata potrete contemplare la mirabile struttura medievale, intervallata da ventitré torri anch’esse merlate, il Castello Inferiore e la famosa Piazza degli Scacchi.
A questo punto non potrete esimervi dal raccontare ai piccoli visitatori la leggenda della Partita a Scacchi di Marostica, nel lontano 1454 A.D.
Per farla breve, due impavidi cavalieri, Rinaldo D’Angarano e Vieri da Vallonara, si erano innamorati della bella Lionora, figlia del castellano, Taddeo Parisio. Il castellano, per evitare spargimento di sangue con un duello, la promise in sposa al vincitore di una partita a scacchi, da giocarsi a personaggi viventi, nella piazza principale della città, tra sfilate e danze.
Oggi come allora, ogni secondo weekend di settembre degli anni pari, quella partita si rinnova, in una fastosa evocazione storica che attira spettatori da tutto il mondo.

4. Camminare nella storia, a Cittadella

Per un’esperienza esclusiva, visitate Cittadella, l’unica città murata in tutta Europa ad aver conservato un camminamento di ronda integro e percorribile. Le mura sono infatti interamente visitabili con una camminata a quindici metri d’altezza.
Dopo aver visitato la sala affrescata della Casa del Capitano e il Museo Medievale e Rinascimentale, potrete accedere al Camminamento di Ronda, dal quale potrete ammirare il centro storico, con le due strade principali che si intersecano e collegano le quattro porte di accesso alla città.

Gite nei giardini monumentali del Veneto

Le passeggiate nel verde sono di solito le preferite tra i bambini. L’immersione nella natura e la libertà di scorrazzare, le rendono perfette per una gita in famiglia.

5. Perdersi nel labirinto del Giardino di Valsanzibio

In provincia di Padova, visitate lo spettacolare giardino all’italiana di Villa Barbarigo, in località Valsanzibio.
Progettato dall’architetto Luigi Bernini, è uno degli esempi più rappresentativi di giardino simbolico del Seicento, grazie al suo corredo monumentale composto da imponenti fontane, ruscelli, cascate, peschiere e il labirinto.

L’itinerario nel giardino simboleggia il percorso spirituale che l’uomo deve compiere verso la purificazione e la salvezza.
Dal Portale di Diana, dove un tempo le barche approdavano da Venezia grazie a una fitta rete di canali, si procede verso la Peschiera.

Accederete poi al Gran Viale, con fontane, statue e scherzi d’acqua pronti a zampillarvi addosso al vostro passaggio.
I bambini vorranno conquistare quanto prima il labirinto: avrete delle guide speciali, una sorta di angeli custodi che sorveglieranno dall’alto di una torretta il vostro viaggio e nel caso non troviate la retta via, vi aiuteranno nel vostro percorso di redenzione.

Nel labirinto incontrerete tutti e sette i vizi capitali, ma se li supererete, sarete salvi!

GIte-in-Veneto-con-bambini-Giardino-Valsanzibio-labirinto

6. Tulipanomania al Parco Giardino Sigurtà

Il Parco Giardino Sigurtà, a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, è considerato tra i parchi più belli d’Italia, per la varietà di piante da fiore che custodisce.
In marzo e in aprile potrete ammirare la fioritura di tulipani più vasta d’Italia e la più ricca del Sud Europa, mentre da maggio a settembre l’iconico Viale delle Rose si tinge grazie alle 30.000 rose rifiorenti.

Veneto-Giardino-Sigurta-tulipani

Testate le vostre abilità di orientamento nel labirinto e poi visitate la Fattoria Didattica e la Valle dei Daini, con tanti graziosi animali da cortile.
Potrete esplorare il Parco a piedi seguendo la mappa con i percorsi consigliati. O in bicicletta, che troverete anche a noleggio. Oppure, , in caso di pigrizia, saltate a bordo del trenino o dei golf-cart elettrici, ma ricordatevi che questa è un vizio capitale!

Per altre gite in Veneto, leggi anche Passeggiate facili in Veneto con i bambini

Teresa Scarselli

Teresa Scarselli

Autrice, editor e SMM del portale Kid Pass, si occupa di comunicazione, promozione e fruizione dei Beni culturali. È convinta che qualsiasi viaggio possa essere un’esperienza a misura di bambino… e genitori! Il suo obbiettivo è raccontare e rendere appagante la visita a borghi, città d’arte e musei per tutta la famiglia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

canzone kid pass siamo noi di nicole di danieli koi

DA SCOPRIRE

VACANZE FAMILY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UN REGALO DA KID PASS!

In omaggio la nostra guida: 10 città d’Italia da vedere con i bambini.

Resta aggiornato sulle migliori proposte family nella tua città e non solo!

 

Trattamento dati personali

Grazie per esserti iscritto! Riceverai via email il link per scaricare la guida.