Con l’inizio dell’estate leggiamo di più: ecco qualche idea, perché ogni età vuole il suo libro. La sete di conoscenza di Odisseo, l’incredibile storia di Becco di Rame e un classico italiano tradotto in inglese: le pagine per crescere i bambini nella meraviglia

Iniziano le vacanze e i libri scolastici vengono messi da parte. È vero che gli alunni i più diligenti non perdono di vista il da farsi, ma siamo sinceri, la maggior parte non li guarda proprio almeno fino alla metà di agosto, momento consacrato all’inizio della maratona di compiti arretrati. Per avvicinare i bambini alle letture estive, ecco tre libri che abbiamo “divorato” e vi consigliamo: siamo sicuri troverete quello che fa al caso vostro.

Alberto Briganti, uno dei personaggi più travolgenti incontrati al Salone Internazionale del Libro di Torino, ci aveva avvisati: Questa è la più bella favola per bambini tratta da una storia vera. Con un’affermazione così nessun curioso poteva resistere alla voglia di saperne di più. Ed eccoci allora con la storia di Becco di Rame tra le mani ad ascoltare con entusiasmo le parole del suo autore: la storia di Becco di Rame, infatti, parla di un’oca che ha perso parte del suo becco per difendere i suoi amici dall’attacco di una volpe, e del Dottor Alberto che l’ha soccorsa creando per lei un becco tutto nuovo e scintillante. Quello che all’inizio era un vero problema riesce ad essere tramutato in qualcosa di magico, che permette a Becco di Rame di difendere ancor meglio i suoi amici. Alberto, un medico degli animali con molti salvataggi in attivo, ha creduto che questa fosse una storia speciale, e che in qualche modo dovesse essere raccontata ai bambini: aiuta a capire che con una gran determinazione possiamo realizzare ciò che sembra impossibile, trasformando anche le situazioni più disperate in qualcosa di prezioso. E noi non possiamo che essere pienamente d’accordo!

Ecco invece qualche consiglio per i bambini che iniziano a leggere da soli: Le avventure di Pinocchio. Storie di un burattino, edito da Adnav Edizioni e presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino, è la versione del classico di Collodi che Camilla Barni propone ai piccoli lettori. Oltre alle bellissime illustrazioni di Stefano Realdini c’è qualcos’altro a renderlo un libro speciale: il testo italiano, che rimane fedele ai personaggi voluti da Collodi, è infatti affiancato dalla traduzione inglese di Mary H. Campbell. Questa attenzione della casa editrice verso quella che è ormai un’esigenza della nostra epoca, si mostra in tutti i libri per bambini: il testo in doppia lingua è infatti presente anche nelle pubblicazioni dedicate ai piccolissimi, e sono proprio queste a vantare il maggior numero di traduzioni: sono ben 7 le lingue in cui viene presentato ciascun testo della Collana Coriandoli. Ma Pinocchio non rimarrà solo nel Belpaese: si parla infatti di un suo sbarco oltreoceano grazie alla collaborazione con il Boston Bimbo Club, associazione che si occupa di promuovere la cultura e la lingua italiana ai bambini americani che hanno un background italiano. Che decida di viaggiare nella pancia della balena?

Infine, qualcosa per i lettori più grandicelli: parliamo dell’Odissea raccontata da Nicola Cinquetti (Edizioni Lapis), un libro che, grazie anche alle splendide illustrazioni di Desideria Guicciardini, vincitrice del Premio Andersen 2014, ci porta nel mondo degli eroi e degli dei. Una storia che si legge tutta d’un fiato, cercando di tenere il passo per seguire Odisseo in tutte le sue avventure nel Mediterraneo.
La guerra di Troia è finita e, dopo dieci lunghi anni, i guerrieri salpano verso le proprie terre. Il viaggio di ritorno dell’eroe acheo è raccontato con un ritmo così incalzante che i giovani lettori vengono risucchiati nella storia: devono guardarsi dalle insidie dei mangiatori di loto e del canto delle sirene, giocare d’astuzia per fuggire all’ira del Ciclope e confidare nell’aiuto della dea Atena per rivedere Itaca, la terra che da troppo tempo è lontana. Ma toccare le spiagge dell’isola non è sufficiente: i Proci hanno occupato il palazzo reale, e Penelope e il figlio sono costretti a subire le loro prepotenze. Il lieto fine è nelle forti mani di un vecchio mendicante, mani che sanno ancora scoccare una freccia da un arco che sembra impossibile perfino tendere.

– Alberto Briganti, Becco di Rame, Nuova Eliografica Editrice, Spoleto 2013 (età 4+)
– A cura di Camilla Barni, Stefano Realdini, Le avventure di Pinocchio. Storie di un burattino, Adnav Edizioni, Torino 2014 (età 6+)
– Nicola Cinquetti, Desideria Guicciardini, Odissea, Edizioni Lapis, Roma 2014 (età 8+)