Cosa vedere a Brescia con i bambini? Diciamoci la verità: la prima reazione a questa domanda potrebbe anche essere “perchè c’è qualcosa da vedere?” Sì, perchè Brescia, non è tra le città che nell’immaginario collettivo è meta di weekend in famiglia.  La città tra le più produttive della Lombardia, può invece rivelarsi, udite udite, anche una meta turistica molto interessante.

1. Brixia, la Brescia romana e il Capitolium

Partiamo dicendovi innanzitutto che Brescia è patrimonio mondiale UNESCO. Lo sapevate? Ebbene sì, con il Capitolium e Santa Giulia. Il Capitolium è un tempio romano che si trova proprio in centro ed è il nucleo dell’antica Brixia romana, ovvero il nome della città in uso dagli antichi romani. Si tratta della più importante area archeologica del Nord Italia, con:

  • il Foro Romano, che comprende un tempio dedicato alla triade Capitolina (Giove, Giunone e Minerva), di epoca imperiale (73-74 d.C.),
  • il  teatro, che poteva ospitare fino a 15.000 spettatori, e alcuni resti del foro lungo l’omonima piazza. Nel visitarlo sembra proprio di essere catapultati in epoca romana alla scoperta di usi e costumi dei nostri antenati.

2. Il Castello di Brescia e il Museo delle armi

Si erge su un’altura nel bel mezzo della città: si tratta di un castello molto ben conservato, facilmente raggiungibile con una passeggiata a piedi. Il Castello di Brescia con i suoi ponti levatoi, le torri e i passaggi segreti è di sicuro una meta affascinante per visitare Brescia con i bambini. All’interno si trova un interessante Museo delle Armi antiche, il “Marzoli”, dove vedere “per davvero” armature, spade, elmi ed alabarde e un plastico ferroviario memorabile. All’esterno, un verde parco che con l’arrivo della bella stagione, si riempie di vita.

3. Il Duomo Vecchio e il Duomo Nuovo – Piazza della Loggia

Profuma di storia questa città, anche se i più la associano ad un passato e un presente industriale.  Scesi dal Castello si scopre che Brescia è famosa per un  fenomeno pressoché unico in Italia: la piazza con le due cattedrali. Una bella curiosità per i bambini che insieme a mamma e papà possono essere condotti in un viaggio tra romanico e tardo barocco nella piazza Paolo Paolo VI. Autentico gioiello della città, il Duomo Vecchio è  il maggior tempio romanico circolare tuttora esistente, costruito a partire dal 1100 da una antichissima corporazione di muratori specializzati. E’ chiamato anche “Rotonda” per la sua forma circolare, appunto. Al centro della piazza, si erge maestoso il Duomo Nuovo, costruito sopra i resti dell’antica basilica di San Pietro de Dom a partire dal 1604. Una passeggiata a spasso nel tempo non può poi non portarvi anche in Piazza della Loggia: tristemente famosa per la strage, ma di una bellezza architettonica da mozzare il fiato sia di giorno che di notte, con la splendida ed affascinante illuminazione. La sua storia coinvolgerà anche i più piccoli.

brescia cosa vedere con i bambini piazza della loggia

4. La Brescia sotterranea: alla scoperta di antichi corsi d’acqua sotto la città

Continuando il percorso nella Brescia storica non può mancare la visita guidata alla scoperta del quartiere medievale del Serraglio, nell’odierno centro di Brescia,per seguire le tracce di monumenti, chiese, botteghe e antiche testimonianze, quasi tutte scomparse per far posto dal 1930 a Piazza Vittoria. Dovete tenere a mente che Brescia prese questa forma come una città d’acqua, lo avreste mai detto? Una sorta di Venezia o una Chioggia lombarda! Canali al posto di strade. Una città che oggi non è più la stessa, completamente cambiata per far posto alla rete stradale che ha sacrificato, per l’industria e la modernità, quella idrica. Ma il tour sotterraneo offre alla curiosità di grandi e piccoli un affascinante spaccato di quella Brescia: si scende sottoterra per circa due ore e mezza, “passeggiando tra i fiumi” e attraversando i quartieri della città dal di sotto, muniti di stivali altissimi e di tutto l’equipaggio necessario.

5. Il Museo di Santa Giulia

Torniamo nella parte “alta” della città per scoprire un luogo che, insieme all’area archeologica del Capitolium e al complesso monastico di San Salvatore, è patrimonio mondiale dell’Umanità: il museo di Santa Giulia, che racchiude la storia della città, attraversando le varie epoche e i suoi “dominatori”. Dalla Brixia Romana si passa alla Brescia Ottocentesca, attraverso mosaici riportati agli splendidi colori di un tempo. Da ottobre a maggio inoltre, Santa Giulia offre un calendario denso di proposte stimolanti per i bambini dai 5 agli 11 anni, accompagnati da almeno un familiare. Si tratta di un museo enorme, uno di quelli che ti fanno capire quanto sia bello questo nostro Paese, seppur troppo spesso lo dimentichiamo.

6. Brescia la città delle Millemiglia

Possiamo poi dimenticare questa manifestazione storica che prende piede da decenni proprio qui a Brescia? Certo che no! Se avete occasione di organizzare una visita a maggio fatelo nella giornata in cui la città si trasforma per fare da cornice all’esposizione delle più belle auto storiche del mondo, proprio nella piazza del centro storico. E la sera prima, quella della partenza, da Viale Venezia, rombano a tutto gas per arrivare prime a Roma, e tornare a Brescia (il percorso è di mille miglia…) dopo tre giorni. Fate poi un salto al Museo Mille Miglia per scoprire, tra collezioni di auto storiche, oggetti e filmati, quella che è la “corsa più bella dell’anno”.

7. La Maddalena, la montagna dei Bresciani

Sì, c’è pure una montagna a sovrastare la città: è la Maddalena, la montagna dei bresciani perché dista poco dal centro città. Si raggiunge a piedi o tramite bus fino a San Gottardo e poi su fino all’arrivo alla vecchia funivia. La visione su Brescia e sulla pianura padana ripagherà della fatica: nelle giornate limpide infatti è possibile vedere il lago di Garda, il Monte Rosa e… Scopritelo! La Maddalena è frequentata dalle famiglie in tutte le stagioni, per passeggiate e grigliate nelle apposite aree attrezzate.

8. Ambienteparco, il Parco dell’acqua

Non serve spostarsi troppo nemmeno per andare al Parco dell’Acqua della città. A due passi da Santa Giulia si trova infatti questo parco pubblico in cui ha sede il parco scientifico Ambienteparco, dedicato alla sostenibilità ambientale. Co i suoi 12.000 metri quadrati di verde nel cuore di Brescia, offre a grandi e piccoli esposizioni interattive, programmi didattici e percorsi ludici, educando a stili di vita sostenibili. Non perdetevi lo splendido faggio pendulo vecchio di quasi 200 anni e un laghetto con specie autoctone di acqua dolce, visibili anche attraverso un tunnel subacqueo.

ambienteparco brescia cosa vedere con i bambini

 

 

Leggi anche la nostra guida family su cosa fare con i bambini in Lombardia:

Cosa fare in Lombardia con i bambini