Per moltissimi bambini il ritorno sui banchi è alle porte: ecco qualche suggerimento per acquistarne uno nuovo o per rinnovare il vecchio e rendere la ripresa più divertente

Lo zaino rappresenta la grande metafora del rientro a scuola: per i remigini è leggero, pieno di entusiasmo per l’avventura che sta per iniziare, per i bambini più grandicelli è un po’ più pesante, perché già sanno che dovranno riempirlo con qualche sacrificio e tanta nostalgia per l’estate appena terminata.

Sceglierlo tuttavia resta un momento divertente e piacevole per tutti. Zaini, trolley e tracolle invadono già le vetrine delle cartolerie da alcune settimane, ma come individuare quello giusto, mediando tra le esigenze dei genitori – costo ragionevole, resistente, capiente, leggero – e quelle dei ragazzi – colorato, con il personaggio del momento, ultraccessoriato -?

Andiamo con ordine.

Anzitutto, quale modello? La panoramica è davvero ampia, dallo zaino tradizionale a quello estensibile, allo zaino trolley. Il consiglio è sempre uno: pensate alle abitudini del vostro bambino. Lo accompagnerete a scuola in auto e dovrà fare appena pochi metri con i libri in spalla? Se è così, il trolley è poco sensato, in più se avrà qualche rampa di scala per raggiungere la classe, il carrello non farà che appesantirlo. Diverso è invece se avete la consuetudine di recarvi a scuola a piedi: in tal caso poter trascinare lo zaino sarà di grande aiuto.

Un criterio da non considerare, contro ogni comune credenza, è invece il peso dello zaino. L’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma ha appena diffuso uno speciale con alcune semplici regole per un ritorno a scuola sereno e, tra queste, chiarisce: “E’ necessario non drammatizzare rispetto all’uso degli zaini, spesso pesanti. Non esiste nessun nesso di causalità tra zaino pesante – anche se portato su una sola spalla – e deformità o deviazione della colonna vertebrale”.

Da non trascurare, infine, il costo: i modelli tradizionali si aggirano sui 60/70 euro (online però si risparmia un po’!), mentre i trolley hanno prezzi un po’ più elevati.

Queste sono alcune indicazioni razionali per una buona scelta, ora sapete che… dovrete mediare con il vostro piccolo studente e il suo gusto personale.

Per le bambine vanno per la maggiore le cartelle di Frozen, con glitter e dvd, e a seguire Mia ßamp; Me, Sofia la Principessa, Masha e Orso, Dottoressa Pelouche, Violetta, Peppa Pig. Per i maschietti invece quest’anno i tradizionali Super Mario a Spongebob sono stati battuti dai simpatici Minions, gli irresistibili cattivissimi che stanno spopolando al cinema. Restano sempre molto richiesti anche Iron Man, Superman, Batman, Ninja, Scooby Doo, Benten, Dragon Ball, Gormiti.

Lo zaino preferito dai più grandi, al contrario, è unisex, il più semplice possibile per essere riempito di scritte realizzate con pennarelli Uniposca. Tra quelli più di moda ci sono Eastpack, Adidas, Fiat, Lambretta e Vespa.

E se quest’anno la spesa per la cartella nuova non è in previsione ma i ragazzi insistono? Ci si può divertire assieme ai propri figli a rinnovare quella vecchia, con scritte, ciondoli, nastri decorativi e whasi tape: online troverete uno… zaino di consigli!