Quello dei parchi divertimento è un settore che vanta da sempre una lunga tradizione in Italia, e negli anni sono aumentate le offerte di intrattenimento e i pacchetti riservati alle famiglie. Vediamo quali sono le novità di quest’anno nelle principali strutture italiane.

Montagne russe, castelli incantati, personaggi del mondo della fantasia, giostre rotanti che fanno salire l’adrenalina, magici trenini dei desideri e tanto, molto altro. Quello dei parchi divertimento è un fenomeno, per la moltiplicazione delle strutture, piuttosto recente che negli ultimi anni ha avuto un’incredibile diffusione grazie al successo con il pubblico d’ogni età. Innegabile il fascino che questi luoghi hanno sui bambini di oggi… e sui bambini di ieri, ovvero gli adulti.

Quanti sono? La risposta non è semplice perché dipende dalle categorie che si prendono in considerazione, ma la certezza è che in tutta Italia si trovano parchi, più o meno grandi, attrezzati per far entrare i visitatori in “un altro mondo”. Secondo l‘ANESV, associazione nazionale esercenti spettacoli viaggianti, attualmente operano in Italia oltre 150 strutture con biglietto d’ingresso, di genere tematico, acquatico, faunistico o educativo. Mentre il censimento dell’Ente bilaterale nazionale turismo (Ebnt), che riunisce tutte le organizzazioni più rappresentative del settore, dice che i parchi divertimento presenti in Italia sono in tutto 207 (dati 2015). Parchi che rappresentano anche un buon volano per l’economia: secondo l’ultima statistica Siae, stilata nel 2013, l’area che attira più visitatori nei parchi divertimento è il Nord con ben 7 milioni di presenze, quasi tutte tra Emilia-Romagna, dove c’è Mirabilandia, e Veneto, che ha in Gardaland l’attrazione principale. Sapere quanti visitatori ha ciascun parco, però, è estremamente difficile: è un dato che ogni società tiene riservato.

è certo, tuttavia, che la crisi degli ultimi anni ha colpito anche questo settore, che però ha trovato nelle famiglie la chiave per rilanciarsi: per fronteggiare il periodo di recessione, negli ultimi anni i parchi divertimento hanno modificato le proprie offerte puntando al pubblico delle famiglie, riservando loro nuove attrazioni e pacchetti turistici “all inclusive” più convenienti. Sta prendendo piede, per esempio, il prezzo dinamico, sullo stile delle linee aeree low-cost, e le strutture stanno introducendo promozioni per le famiglie, oltre ai pacchetti parco ed hotel a condizioni di favore.

Con questo articolo, quindi, vi portiamo alla scoperta delle novità 2016 dei parchi italiani e delle offerte di cui potrete usufruire per un weekend in famiglia all’insegna del divertimento.

Le novità di Gardaland

Primo parco divertimenti in Italia nella classifica di Trip Advisor, manco a dirlo, è da anni Gardaland. Nato nel 1975 nei pressi del lago di Garda, fu il primo ad introdurre il biglietto a pagamento all’ingresso. In gestione alla Merlin Entertainment, secondo gruppo al mondo nel settore del divertimento, sta negli anni diversificando le fonti di ricavo, a cominciare dagli investimenti sui punti di ristoro e di pernottamento. Proprio in quest’ottica il 1° giugno aprirà il nuovo Gardaland Adventure Hotel, primo e unico hotel interamente tematizzato che promette un immaginario viaggio alla scoperta di luoghi affascinanti e avventurosi direttamente collegati alle aree tematiche del Parco. Oltre alle quaranta attrazioni suddivise nelle tipologie Fantasy, Adventure e Adrenaline, e i numerosissimi show e animazioni, da maggio sarà aperta la Kung Fu Panda Academy, ispirata ai personaggi del film Kung Fu panda 3.

Leolandia, da 45 anni il parco per i bambini

Leolandia, a Capriate San Gervasio (BG), quest’anno festeggia il suo 45esimo compleanno con l’intenzione di confermare un’onda decisamente positiva: ha chiuso il 2015, infatti, con un aumento del fatturato totale di oltre il 20% e i giudizi positivi su Tripadvisor lo hanno decretato come il secondo parco più amato in Italia, introducendolo, per la prima volta, tra i migliori parchi europei con un piazzamento al 16esimo posto. Non solo: a chiudere positivamente la stagione passata è arrivato il riconoscimento dei Parksmania Awards, che hanno premiato il Mondo di Peppa Pig come miglior nuova attrazione family 2015. Un bel traguardo che sarà celebrato assieme ai piccoli ospiti per tutto il 2016: un’annata di festa che, oltre a Peppa Pig, porterà al parco Masha e Orso, il Trenino Thomas e sette nuovi spettacoli e animazioni con acrobati provenienti da tutto il mondo. Un aspetto per Kid Pass molto importante da segnalare è che a Leolandia il divertimento di giostre, spettacoli, animazioni e incontri con i personaggi dei cartoni animati è affiancato da tanti servizi utili pensati per mamma e papà, affinché la giornata con i loro piccoli sia il più divertente e spensierata possibile. Ad attendere gli ospiti ci sono confortevoli aree nursery con comodi spazi per allattare e fasciatoi attrezzati con salviettine e creme; seggioloni a disposizione, oltre a pappe e omogeneizzati in vendita nei principali punti ristoro, e un servizio di noleggio passeggini. Grazie a queste facilitazioni a misura di bimbo, l’età media degli ospiti si è abbassata nel corso del 2015, dimostrando che anche i più piccoli possono divertirsi in tutta sicurezza in un parco divertimenti pensato per loro e per le loro famiglie.

Mirabilandia in Emilia Romagna con Bimbopoli

Al terzo posto della classifica di gradimento di TripAdvisor si trova Mirabilandia in provincia di Ravenna. Il parco ravennate è suddiviso in sette aree tematiche dove ognuno può trovare il divertimento preferito. Qui il paradiso dei bambini si chiama Bimbopoli: l’area dedicata ai più piccoli con il maggior numero di attrazioni pensate e realizzate da un parco divertimenti italiano. A Mirabilandia il prezzo del biglietto è scontato se acquistato on line, per le famiglie un buon modo per risparmiare

Cinecittà World, il magico mondo del cinema a misura di bambino

Set all’aperto, teatri, laboratori: il parco dei divertimenti di Castel Romano aperto nel 2014 e ispirato agli studios dei celebri film nati a Cinecittà aveva l’obiettivo per il 2015 di raggiungere 1 milione e mezzo di visitatori. Li hanno raggiunti? Non è dato saperlo. Sappiamo però che a Cinecittà World con Sognalabio i più piccoli possono stare nel cuore delle favole, fabbricare sogni o dare una mano ai creatori. E ancora, il proiettore incantato che porterà i bambini alla scoperta della pellicola, che ha creato il cinema, e che non può sparire. La pellicola è invitata qui, all’interno del suo amico proiettore, dove può continuare a scorrere quanto vuole su un mucchio di piste colorate. Un eccezionale stimolo per la fantasia dei bambini.

Ancora incerta la riapertura di Edenlandia a Napoli

Concludiamo il nostro breve viaggio alla scoperta delle novità dei parchi divertimento in Italia con Edenlandia a Napoli, quartiere Fuorigrotta, primo parco divertimento a nascere in Italia nel 1965 che sta conoscendo, però, una vera e propria odissea per ritornare agli antichi splendori. Il parco, infatti, dopo un declino in visitatori e fatturato, è chiuso dal 2013. Il progetto per la riapertura è portato avanti da New Edenlandia, la nuova società di gestione, con lavori di abbattimento dei manufatti abusivi e di recupero delle attrazioni principali. L’inaugurazione avrebbe dovuto tenersi questo aprile, ma ora pare slittata a giugno. Secondo i piani, Edenlandia avrà un’area bambini a ridosso di Porta Piccinato, e ospiterà, oltre a vecchie attrazioni restaurate come la Giostra degli elefantini, anche nuove installazioni prodotte con moderne tecnologie tridimensionali. Tra le principali attrazioni “storiche” del parco nella lista delle attrazioni da recuperare ci sono la Torre, il maniero degli spettri, la ruota panoramica, l’adrenalinico Dominatori e un percorso acquatico su canoe che, all’epoca, era stato la fonte di ispirazione per giostre simili in altri parchi. Speriamo davvero che, oltre a queste, anche il Dumbo, installato cinquanta anni fa, a cura dello scenografo Alfredo Laino e il castello di Lord Sheidon, che è un po’ il simbolo del parco, siano presto visitabili nuovamente e in maniera pulita e sicura dai bambini di tutta Italia.