Cosa succederebbe se Cenerentola, Aurora e Biancaneve, stufe di essere state superate dalle fiabe moderne, dalla tecnologia, dai libri di robot e di eroi televisivi decidessero di modernizzarsi e utilizzare facebook, whatsapp, smartphone e tablet per attirare l’ attenzione dei piccoli lettori? O ancora se Cappuccetto Rosso, fuori dalla fiaba, fosse grande amica del lupo che poi così cattivo non è? E perché i treni dovrebbero andare solo in una direzione, in orari prestabiliti? E se un giorno un giornalista del telegiornale annunciasse che nel mondo nascono bambini colorati e ci si dimenticasse per sempre del colore della nostra pelle e si esaurissero così le guerre e tutti fossimo liberi di essere come siamo? Tutto questo e molto altro succede in Le Fiabe Mobili il divertente libro di fiabe “rivisitate” di Silvia Mobili, la simpatica e brava giornalista, conosciuta dal grande pubblico come co-conduttrice con Betty Senatore del programma mattutino di Radio Capital: Ladies and Capital. Nelle Fiabe Mobili, edito da Tempesta editore e le cui illustrazioni sono di Marinaia, tutto è in movimento. La parola d’ ordine è: rompere gli schemi, andare oltre le apparenze. E’ il naturale modo dei bambini, spesso costretti a uniformarsi in una società stretta, che non accoglie facilmente le diversità. Sta a noi adulti invece cercare di entrare nel mondo dei piccoli.

C’ è poi il nuovo libro di Licia Colò, famosa conduttrice televisiva che, assieme a Alessandro Carta e con le illustrazioni di Marta Bassotti, è entrata nel mondo delle storie per ragazzi con il libro “Leo, Dino e Dreamy” edito dalla Fabbri Editori RCS. La storia di due gemelli coraggiosi, Leo e Dino molto diversi, uniti dal grande amore: uno è sano bello e fortunato l’ altro è ammalato ed affetto da brevità. Due fratelli che si amano e un giorno decidono di farsi trasportare da Dreamy, uno strano essere cicciottello ma con le idee molto chiare, che li invita a seguirlo in fondo al mare alla ricerca della Turritopsis Nutricula, una medusa che non muore mai perché in grado di tornare sempre giovane. E così Leo e Dreamy vanno nelle profondità del mare per scoprire il segreto della medusa e come guarire dalla malattia che impedisce a Leo di essere un bambino come tutti gli altri. Un libro di facile lettura che, come nello stile della conduttrice, offre anche lo spunto per riflessioni a tema ambientale e non solo. Una fiaba popolata di simpatici personaggi, dal polpo giocherellone allo storione commerciante al severo pesce pietra; un viaggio sott’ acqua, alla scoperta del mare e delle sue curiosità accompagnati da una guida d’ eccezione. Un modo per riappropriarsi di una gioia oggi lontana e per riflettere con una storia magica e commovente sul valore del tempo e la necessità dei sogni.