Siamo andati a provare Economiamo, il percorso-gioco di educazione finanziaria a Explora, il museo dei bambini di Roma: ecco la nostra esperienza

Explora è il museo dei bambini di Roma, che propone percorsi di gioco e scoperta per i piccoli di tutte le età. Si tratta di un’ottima opportunità per far sperimentare ai bambini le diverse proposte di attività creative in materia di scienze, di ambiente o relative alle tecnologie. Il museo è formato da un padiglione espositivo interno e da un’area verde esterna attrezzata con vari giochi. Noi ci siamo già stati, ma siamo tornati curiosi di scoprire il nuovo gioco permanente Economiamo, adatto dai 6 agli 11 anni, inaugurato nell’ottobre dello scorso anno.

Un percorso-gioco interattivo

Economiamo un percorso gioco di educazione economica, che consente ai bambini di cimentarsi nella gestione di un budget monitorando guadagno e spesa. Economiamo è l’evoluzione del precedente spazio per l’uso responsabile del denaro, realizzato in collaborazione con Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, BNL Gruppo BNP Paribas, Ibi Lorenzini e Toyota Motor Italia S.p.a. Il percorso gioco si sviluppa in 10 postazioni interattive. Mia figlia con la sua amichetta, entrambe 8 anni, domenica scorsa hanno dato prova delle loro attitudini! All’entrata del percorso, c’è un touch screen dove ci si registra scegliendo il proprio avatar e scaricando la propria carta conto: una vera e propria carta con un chip ed un codice a barre.

Imparare a guadagnare e risparmiare

La prima operazione da fare è cercare di guadagnare denaro da caricare direttamente sulla carta. Come si guadagna? Lavorando! Ed eccole di fronte a noi, quattro postazioni di colore giallo che consentono di ottenere del denaro. Nello spazio dedicato ci sono un’officina, una postazione di logistica, una per la ricerca ed un’altra per il coding (la programmazione informatica). Una delle due ottenni si è trasformata in biologa sconfiggendo superbatteri attraverso potenti antibiotici, l’altra invece si è divertita nella consegna di pacchi senza infrangere le regole del codice della strada, pedalando su una specie di grande bike con monitor. Che fatica ragazzi, ma ce l’hanno fatta eh!

Le due postazioni al termine del lavoro hanno caricano una bella sommetta di denaro nelle loro carte! Ma ecco che è stato subito evidente il diverso spirito che anima le due bimbe: una si è indirizzata allo sportello bancario per caricare il denaro sul conto, pagare le imposte e verificare l’estratto conto, l’altra invece è stata attratta dalla possibilità di spendere subito il proprio guadagno! C’è un corso di canottaggio da acquistare alla postazione dello sport, oppure c’è la possibilità di pagare per fare una partita a biliardino, oppure ancora si può fare un corso per comporre musica! C’è l’imbarazzo della scelta, si possono fare tutte le attività in ordine sparso, si può tornare a guadagnare in officina, oppure si può verificare il proprio conto o addirittura effettuare investimenti in banca.

Economiamo non è solo economia

Economiamo approccia temi attuali come la ricerca su batteri e antibiotici, il coding per affrontare la rivoluzione informatica, la mobilità sostenibile per ridurre l’impatto dei nostri spostamenti e l’educazione economico finanziaria insieme alla gestione consapevole del denaro.

Per esempio, lo sapevate che…

  • entro il 2050 occorre impostare delle misure per contenere l’aumento della temperatura globale al di sotto dei 2 gradi?
  • i batteri non sono tutti cattivi e occorre prevenire il fenomeno dell’insorgenza della resistenza agli antibiotici
  • molti degli adulti non conoscono il significato di alcuni termini: spread, rating, inflazione ma anche capitale umano e globalizzazione?

Troverete queste informazioni e molto altro nelle quattro postazioni di approfondimento touch screen: tante notizie descritte in modo semplice con una grafica accattivante e colorata. Un percorso interessante per tutti!

Il museo dei bambini vale la pena di essere visitato ad ogni età. Ottima la supervisione degli operatori che seguono tutte le aree all’interno e che danno supporto in caso di necessità. Per il percorso Economiamo l’ingresso è compreso nel prezzo del biglietto che è pari a otto euro. Unica nota critica, per me, riguarda l’adulto accompagnatore che paga esattamente lo stesso importo del bambino. E che forse disincentiva la partecipazione delle famiglie con più figli.