Anche in Italia il 15 gennaio si celebra la Giornata mondiale della neve, nata per avvicinare i bambini agli sport invernali. Scoprite con noi dove andare questo fine settimana!

Domenica in 42 paesi del mondo si terranno quasi 500 eventi per il World Snow Day, la Giornata mondiale della neve. Anche l’Italia partecipa con undici iniziative sparse per l’arco alpino e sulla Sila, in Calabria. In questi giorni il paese è nella morsa di temperature polari: proprio questo fine settimana, dicono le previsioni, dovrebbe nevicare anche dove sinora non è successo. Che sia neve vera (speriamo) o artificiale, ecco cosa il World Snow Day ha in serbo per voi.

Bambini sulla neve

Fra le molte “giornate mondiali“ che popolano il calendario il World Snow Day, forse, non è ancora molto noto: in fondo il 2017 rappresenta solo la sesta edizione. L’iniziativa si deve alla Fis, niente meno che la Federazione internazionale di sci: l’idea è quella di promuovere una giornata in cui i bambini, insieme alle loro famiglie, possano esplorare e godersi la magia della neve. Perché la neve non c’è sempre e non è dappertutto: la promozione degli sport invernali si fa anche aiutando ad innamorarsi della coltre bianca sin da piccoli.
In Italia le iniziative coinvolgono tutte le regioni dell’arco alpino e la splendida Sila in Calabria. Ne abbiamo selezionate alcune: partendo da ovest, in Valle d’Aosta sull’Alpe Sant’Anna a Gressoney la Trinité la giornata si concentra sull’aspetto della sicurezza sulla neve, con una conferenza sulle valanghe seguita da un momento didattico curato da guide alpine, soccorso alpino e unità cinofile. Molto più concentrata sull’aspetto sportivo è l’offerta dell’Alpe di Mera a Scopello in Piemonte: la stazione sciistica si è attrezzata per consentire di esplorare il mondo “montagna“ sperimentando tutte le attività che si possono svolgere sulla neve. Saranno, infatti, presenti aree tematiche per sci e snowboard corrispondenti ai diversi livelli di preparazione: base, percorsi con gimkane, freestyle etc. Poi spazio alle ciaspole, al bob e al parco divertimento.
Nella zona sciistica San Pellegrino, tra Trentino e Veneto, la scuola sci di Moena e la scuola sci Equipe, nata a Falcade e dedicata in modo specifico ai ragazzi, organizzano una giornata sul freeride in collaborazione con la Polizia di Stato, che farà prima una lezione sulle norme di comportamento. La perla delle Dolomiti, Cortina, con la sua scuola sci organizza una giornata di giochi sulla neve e gare a Socrepes mentre particolare è l’attività proposta a Tarvisio in Friuli-Venezia Giulia: i bambini che hanno già una buona dimestichezza con sci o snowboard saranno coinvolti in una attività “insegna e impara“. Insegneranno, infatti, la loro specialità ai coetanei meno esperti per poi ricevere in cambio una lezione su un’altra specialità. I bambini che non hanno confidenza con la neve saranno, invece, seguiti dai maestri della scuola sci: da sottolineare che lo skipass sarà gratuito per i piccoli fino ai 10 anni.

Se vi è venuta voglia di partecipare alla Giornata mondiale della neve, un piccolo consiglio: date le particolari condizioni meteorologiche di questo inverno, è meglio verificare prima l’effettivo svolgimento degli eventi.