Nell’arco di pochi mesi in tutta Italia sono nati nuovi progetti per il sostegno dell’allattamento fuori casa e si sono moltiplicati gli spazi idonei a mamme e bambini

Ne avevamo scritto a settembre dello scorso anno, ma ritorniamo molto volentieri sull’argomento degli spazi gratuiti attrezzati per l’allattamento all’interno di edifici pubblici o negozi perché, con nostro grande piacere, negli ultimi mesi si è assistito ad un vero e proprio boom. E questo si traduce in una maggiore tranquillità per le mamme, libere di uscire e di recarsi a fare spese con il proprio piccolo perché consapevoli che, al momento del bisogno, potranno contare su un luogo adeguato e discreto per nutrire e cambiare il bimbo.

Il progetto più famoso è Baby Pit Stop, promosso da Unicef nato per sostenere il diritto fondamentale del bambino all’allattamento: esso prevede l’apertura di spazi gratuiti attrezzati per l’allattamento, gli ultimi punti dei quali sono stati inaugurati a inizio maggio a Roma nella sede del XIV Municipio in piazza Santa Maria della Pietà e a Marostica (Vicenza) nella biblioteca civica. Qualche mese prima invece ne erano stati aperti uno a Bassano del Grappa (Vicenza), nella sede dell’ufficio anagrafe del Comune, e un altro alla biblioteca civica di Martellago (Venezia) e ancora uno anche nella biblioteca di Jesolo (Venezia). Le numerose aperture in Veneto sono il risultato della firma nel giugno 2014 del protocollo d’intesa tra la Regione e Unicef Italia, volto a sostenere il progetto nelle biblioteche e nei musei del territorio.

Accanto al progetto Unicef vi è anche l’iniziativa della Leche League Italia, alla quale possono aderire i punti vendita, diventando Negozio Amico dell’Allattamento e contribuendo così a una diffusione della cultura dell’allattamento come norma biologica e sociale. Nel sito dell’organizzazione è disponibile l’elenco di tutti i punti allattamento: da questa lista emerge come i commercianti più sensibili siano quelli di Lombardia, Marche e Umbria.

Anche le farmacie, infine, grazie al progetto Farmacia amica dell’allattamento materno, promosso dall’associazione Il Melograno e sperimentato a lungo da un farmacista veronese: esso si avvale di un protocollo costituito da indicazioni che affidano ai farmacisti un ruolo importante nella tutela e nel sostegno dell’allattamento materno e, tra queste, anche l’allestimento di un piccolo spazio nel quale la mamma che desidera allattare potrà trovare un luogo di accoglienza.

Infine, chi ha in previsione una visita all’Expo di Milano con il proprio bambino potrà usufruire delle Aree Nursery, attrezzate da Chicco, che forniscono tutto il necessario per l’allattamento e il cambio dei più piccoli, presso tutte le Aree di Servizio e le toilette degli spazi di ristorazione di Eataly.