Una carrellata di possibilità in giro per l’Italia per vivere la primavera scoprendo insieme ai più piccoli le bellezze dei musei italiani.

La primavera è ormai esplosa e, oltre a portare con sé molteplici proposte di attività all’aria aperta, ci regala interessanti iniziative all’interno di musei e palazzi in tutta Italia. Abbiamo compreso come l’arte possa essere uno strumento utile per aprire la mente alla bellezza e all’immaginazione, oltre che un aiuto prezioso a disposizione di tanti genitori per stimolare la fantasia dei propri figli.

Le alternative e le possibilità in questo inizio di stagione sono tante e comprendono anche nuove aperture museali o ampliamenti di già grandi musei. Partiamo da Torino e dal Museo Egizio: dopo 1080 giorni di lavoro e ad un mese esatto dall’inizio dell’Expo 2015 il museo rinasce, offrendo un nuovo percorso di visita, inediti tesori ed entusiasmanti tecnologie a disposizione dei visitatori più piccoli, che saranno catapultati nella terra dei faraoni tra effetti speciali in 3D e ampi spazi per ammirare le collezioni.

Milano si fregia invece di una nuova apertura: si tratta del museo delle culture, meglio conosciuto con l’acronimo Mudec, inaugurato lo scorso 26 marzo. All’interno sono stati allestiti due percorsi, l’esposizione “Mondi a Milano”, dedicata al dialogo tra Milano e i tanti ‘mondi lontani’ – dall’Africa all’Oriente – apparsi sulla scena della città attraverso le grandi esposizioni,“e la mostra “Africa”, che racconta l’arte africana dal Medioevo ad oggi. Qui grazie all’importante lavoro di ADMaiora education sono in programma visite – gioco per i più piccoli e per le famiglie, laboratori creativi ed espressivi, visite after dark ed occasioni di divertimento culturale per tutti i pubblici, adulti e bambini.

Ci spostiamo di poco e vi suggeriamo l’interessante programma della città di Cremona, capitale della musica e della liuteria. Qui è possibile concedersi una pausa a suon di musica al Museo del Violino e incontrare Zio Strad, simpatico personaggio ispirato al celebre liutaio, che permetterà ai piccoli visitatori di conoscere e toccare con mano il mondo affascinante degli strumenti ad arco cremonesi e dei loro costruttori.

Anche a Venezia fioriscono le novità per i bambini. A Palazzo Grassi si apre la stagione della caccia grossa: attraverso un percorso personalizzato e laboratori dedicati alla scultura i bambini avranno la possibilità di esplorare la mostra di Martyal Raysse provando a riprodurre qualcuna delle “bestioline” tanto care all’artista.

Avete tempo infine fino al 31 maggio per visitare il Palazzo delle Esposizioni di Roma e approfittare della mostra un viaggio nel mondo dei numeri: un ambizioso progetto che coinvolge genitori e bambini insieme attraverso attività di laboratorio, con l’obiettivo di comprendere e interiorizzare il concetto di numero, in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Fino al 21 giugno invece potrete partecipare al laboratorio organizzato in occasione della della mostra dedicata a Matisse. Si chiama Arabesque, il laboratorio d’arte che le Scuderie del Quirinale propongono: una visita animata in mostra per viaggiare insieme a Matisse dalla Francia alla Russia, fino all’Africa e all’Oriente, attraverso quelle tappe che si rivelarono fondamentali per il suo percorso artistico. In laboratorio ceramiche, tessuti, tappeti divengono fonte d’ispirazione per creare e reinventare nuovi motivi decorativi. Al palazzo delle Esposizioni, inoltre,“tutti i sabati e le domeniche per i bambini fino a 6 anni anche il brunch è gratis.