turismo e eventi per famiglie e bambini kid pass
carta prepagata famiglia bambino

Arriva la carta prepagata per bambini e genitori: pagare ed educare si può?

da Feb 16, 2023

Home » Novità per famiglie » Arriva la carta prepagata per bambini e genitori: pagare ed educare si può?

Cosa ne pensate di una carta cogestita dai genitori per l’educazione finanziaria di bambini e ragazzi? Forse non sapete che esiste già e ora è arrivata in Italia la carta per un utilizzo a partire da 10 anni. Si chiama Pixpay ed è uno strumento che, dopo aver riscosso grande successo in Europa, approda ora anche da noi. Come genitori, proviamo ad approfondire questa novità e ad analizzare pro e contro di questo strumento, anche alla luce delle nostre esperienze personali.

Come funzionano la carta e l’app Pixpay

Si tratta di una carta conto prepagata, sviluppata dall’omonima startup francese fondata nel 2019, utilizzabile ovunque e cogestita in tempo reale con due app (una per i figli e una per i genitori). Da un lato Pixbay permette ai ragazzi, a partire dai 10 anni, di pagare ovunque in autonomia, risparmiare e imparare a gestire un budget definito, acquisendo gradualmente sempre più indipendenza nel monitoraggio delle proprie spese. Dall’altro, assicura ai genitori tranquillità, perché grazie all’app sul loro cellulare hanno il controllo su tutto e possono personalizzare i limiti dell’uso della carta in base all’età e al grado di autonomia raggiunto dal proprio figlio.

I dati in Italia sull’educazione finanziaria dai genitori

In soli due anni Pixbay ha raggiunto 250 mila utilizzatori in Francia e Spagna, ma in Italia siamo pronti all’utilizzo di questo strumento? La ricerca “L’educazione finanziaria” di Doxa, co-condotta con NEXI e FEDUF – Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, fornisce la fotografia della situazione nel nostro Paese- Abbiamo più di 5 milioni di adolescenti, nativi digitali, e il mercato delle carte di pagamento è in crescente espansione, l’86% dei genitori ritiene importante educare finanziariamente i propri figli, ma solo il 15% di questi reputa di avere le competenze necessarie per farlo. La paghetta, ad esempio, è utilizzata come strumento educativo dal 20% dei genitori italiani, ma l’80% di questi ancora la consegna in contanti.

La nostra analisi dei pro e contro dall’esperienza di genitori

Come genitori, proviamo ad analizzare pro e contro di questo strumento, anche alla luce delle nostre esperienze personali. Io, ad esempio, consegno settimanalmente a mia figlia quattordicenne una paghetta per le piccole esigenze quotidiane: sono sempre stata convinta che il rapporto con il denaro contante (e il constatare che, spesa dopo spesa, questo si esaurisce) trasmetta in modo più “concreto” la percezione del suo valore e del prezzo di oggetti e servizi. Tuttavia, se volessi sapere in cosa mia figlia spende i suoi soldi, con il contante non ho modo di verificarlo: con Pixbay, invece – e in questo a mio parere risiede l’aspetto più interessante – posso tenere sotto controllo le uscite e, nel caso riscontrassi un utilizzo poco responsabile, potrei intervenire con un l’obiettivo di educarla a gestire meglio il denaro.

Le caratteristiche più utili di Pixapay

La carta e l’app Pixpay, infatti, come sottolinea la startup si fondano su quattro pilastri, i primi due dei quali sono proprio la sicurezza e la praticità. La disponibilità in real time di tutte le informazioni sullo smartphone – dalle notifiche sulle spese, al saldo disponibile, all’impostazione dei limiti di pagamento o di prelievo e al blocco della carta – consente effettivamente al genitore di monitorare la gestione del denaro da parte del ragazzo e di poter intervenire in modo tempestivo.

Quello che viene definito il “terzo pilastro” del progetto è a nostro parere il vero grande valore aggiunto di questa proposta: l’educazione e le funzionalità pedagogiche.

L’app ci consente di programmare la distribuzione della paghetta automatica, settimanale o mensile, le missioni con premi in denaro, le raccolte fondi per progetti e tassi di interesse pedagogico sui risparmi in cassaforte. Non parliamo dunque solo di uno strumento per trasferire del denaro ai nostri figli e per controllarne l’utilizzo, ma anche di un mezzo che può insegnare loro a “guadagnarselo” e a farlo fruttare, in nome di un obiettivo.

pixpay carta prepagata per bambini

Confronto con altre carte prepagate e app per ragazzi teenager

Le prepagate dedicate ai più giovani già presenti in Italia considerano un’età compresa tra i 12 e i 18 anni e la più consigliata è Carta Hype (dai 12 anni) perché offre il canone gratuito con la versione Start e una app dedicata per la gestione e funzionalità specifiche pensate per i minorenni. Richiedibile online come Pixpay, Hype permette al genitore di richiedere in qualsiasi momento gli estratti conto del figlio, la lista movimenti completa, il dettaglio del singolo movimento e ogni altra informazione, oltre a poter recedere dal servizio e chiudere il conto quando vuole e prelevare il denaro disponibile sulla carta. Tuttavia, a nostro parere le funzionalità offerte dalla competitor francese sul fronte dell’educazione finanziaria e su quello del controllo in real time rappresentano un plus, che non riscontriamo in Hype.

Ilaria Tonetto

Ilaria Tonetto

laria Tonetto è una giornalista pubblicista e un’esperta nella comunicazione di progetti culturali e di promozione territoriale, dal 2007 dirige l’agenzia trevigiana Koiné Comunicazione. Se ne intende di luoghi, ma anche di bambini: la maggior parte delle sue avventure nell’ultimo decennio le ha condivise con le figlie, di 12 e 8 anni, potendo sperimentare personalmente tutte le modalità di “viaggio con la famiglia”. È una delle firme storiche di Kidpass.it, per il quale si occupa di raccontare gli itinerari di viaggio con i più piccoli in Italia, mixando l’esperienza di giornalista e lo spirito di sopravvivenza di mamma, e di selezionare e segnalare appuntamenti con l’arte per tutte le età.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

canzone kid pass siamo noi di nicole di danieli koi

DA SCOPRIRE

VACANZE FAMILY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UN REGALO DA KID PASS!

In omaggio la nostra guida: 10 città d’Italia da vedere con i bambini.

Resta aggiornato sulle migliori proposte family nella tua città e non solo!

 

Trattamento dati personali

Grazie per esserti iscritto! Riceverai via email il link per scaricare la guida.