Sono sempre più numerosi i centri che organizzano corsi di yoga per bambini. Questa disciplina millenaria, nella versione ‘da piccoli’ ha come scopo primario lo sviluppo integrale e armonioso della persona, che si realizza con la presa di coscienza di sé sul piano fisico, emotivo e psichico.”

Bambini: è tempo di Yoga! Abbiamo già visto assieme a inizio anno “scolastico” come la pratica dello yoga di questi tempi si stia sempre più diffondendo tra i bambini. E lo notiamo anche dalle numerose segnalazioni che riceviamo di eventi e iniziative che hanno a cuore questa disciplina millenaria, eppure estremamente moderna, riconosciuta come una vera cura per la salute del corpo. è così anche per i bambini? è diventata una moda? Quali sono i benefici che essa può apportare ai nostri piccoli? Ne abbiamo parlato con un maestro.

Yoga “giocato” per canalizzare l’energia dei bambini

Per natura ogni bambino è un’esplosione di energia fisica e mentale, un fiume in piena che con la sua forza trascina via tutto ciò che incontra. è energia pura e istintiva, ingenuamente “animalesca”. Se per l’adulto l’ avvicinarsi allo yoga è legato a ragioni di ordine psicofisico (stress, cattiva postura, contratture muscolari) – ci spiega il maestro di yoga Pierpaolo Sorentino, del Centro Yoga Dharma di Mestre (Ve) – far avvicinare un bambino alla disciplina dello yoga significa, invece, aiutarlo a canalizzare quell’energia di cui si parlava poc’anzi. Attraverso uno yoga “giocato” si educa il bambino al rispetto delle regole, all’attenzione verso l’altro, al diverso da sé, gli si insegna la capacità del controllo, della pazienza, della condivisione e della concentrazione. è così quindi che si aiuta il bambino a convertire le propria natura “selvaggia” in opportunità di crescita e di conoscenza personale consapevole.

Obiettivi educativi e prevenzione fra un asana e l’altro

Ma qual è quindi l’obiettivo di un insegnante di yoga per bambini? L’obiettivo dell’insegnante di yoga – continua Sorrentino – è quello di rendere edotto il bambino delle infinite e meravigliose potenzialità che lo abitano, al fine di aiutarlo a individuarle, a capirle e a realizzarle concretamente nel mondo, non solo fantastico, ma anche reale. Con delicatezza, l’insegnante, pianta quel seme che si realizzerà nella futura salute fisica, stabilità emotiva, e autocontrollo mentale. Lo Yoga è quindi una disciplina che se seguita fin dalla più tenera età, può diventare uno degli strumenti più preziosi di prevenzione e cura malattie sia fisiche che psichiche. Insegnare yoga a un bambino non significa farlo rimanere immobile in un “asana” (posizione yoga), dunque. Tutt’altro! – sottolinea il maestro -. Con lo yoga si sollecita per contro il movimento del bambino che da caotico deve diventare sempre più controllato, dentro e fuori, sempre più armonicamente condiviso con gli altri. Sarà istintivamente il bambino stesso che, alla fine di questo percorso di realizzazione, troverà naturale il silenzio e l’immobilità come ineguagliabile momento di ricarica e prezioso regalo che concederà a se stesso per ritrovare il suo più profondo e vero sé.

I vantaggi dello yoga per bambini e di famiglia

Lo yoga porta molti vantaggi ai bambini: le classi di yoga possono offrire un’opportunità di crescita e di stabilizzazione anche per quel che riguarda il rapporto genitoriale. Sono diffuse anche le pratiche “collettive” di famiglia. Mamma e papà possono partecipare alla vita ludica della lezione rinforzando, e ritrovando, un rapporto che al giorno d’oggi è “a maglie larghe” e sempre più a “toccata e fuga”, quasi estraneo – aggiunge Pierpaolo – soprattutto se entrambi i genitori lavorano. Nel gioco verranno guarite quelle ferite che sono state inferte, magari involontariamente, dalla fretta che porta alla disattenzione verso l’altro. Abbiamo già detto che attraverso lo yoga il bambino ha la possibilità di entrare in contatto con la sua forza interiore, un altro aspetto importante è quello che gli consente di imparare a respirare prendendo coscienza di questo atto vitale, migliorando la forza, la resistenza, la coordinazione, la flessibilità e l’agilità. La pratica dello yoga aiuta i bambini anche a riconoscere la bellezza della lentezza,“della pausa e li aiuta ad avvicinarsi a culture antiche e profonde come quelle orientali. Lo yoga per bambini è più che uno sport. è un investimento olistico a lungo termine. ”