Perché è importante la Vitamina C per i bambini? A cosa serve? In quali cibi si trova? Abbiamo risposto a queste domande con il supporto del Policentro Pediatrico di Milano.

Cos’è la Vitamina C

La vitamina C (o acido ascorbico) è un micronutriente fondamentale soprattutto per la formazione, la crescita e la riparazione delle ossa, della cute e del tessuto connettivo (che comprende legamenti e vasi sanguigni). La vitamina C ha inoltre potere antiossidante (protegge le cellule dai radicali liberi) e permette all’organismo di assorbire il ferro, necessario per la produzione dei globuli rossi.

Vitamina C e sistema immunitario

L’importanza di questa vitamina, però, è avvalorata dal suo ruolo nei confronti del sistema immunitario: l’acido ascorbico ha infatti effetto sullo sviluppo, sulla proliferazione e sulla funzione di alcune cellule (soprattutto linfociti e cellule NK natural killer), fondamentali per una corretta risposta immunitaria nei confronti di alcuni agenti patogeni.

Ricordiamoci però che la vitamina C non cura le infezioni, per le quali è opportuno affidarsi a rimedi farmacologici.

La carenza di vitamina C può tuttavia compromettere la risposta immunitaria, rendendo l’organismo maggiormente suscettibile alle infezioni; proprio per questo motivo è bene assicurarsi un corretto apporto di questa sostanza che risulta essenziale, perché il corpo umano non è in grado di sintetizzarla e deve necessariamente assumerla dagli alimenti.

In quali cibi si trova

Alcuni cibi ne sono particolarmente ricchi e perciò non devono mai mancare sulla nostra tavola e sono soprattutto frutta (arance, kiwi, ribes, fragole, mandarini, limoni) e verdura (spinaci, broccoli, cime di rapa, peperoni, rucola, cavolfiore); è bene che questi alimenti vengano consumati freschicrudi, o comunque poco cotti, poiché la vitamina C in essi contenuta ha una struttura molto instabile e può facilmente essere degradata da luce, ossigeno e calore.

Un’alimentazione varia ed equilibrata che preveda il consumo giornaliero di 2 porzioni di verdura e 3 porzioni di frutta fresca solitamente consente un adeguato apporto di vitamina C.

Di quanta Vitamina C ha bisogno un bambino?

Il fabbisogno giornaliero nei bambini è di circa 40-50 mg. Negli adulti, invece, arriva fino a 105 mg.

Occorre tuttavia tenere presente che esistono condizioni che possono aumentare in maniera significativa il fabbisogno di vitamina C (gravidanza, allattamento, febbre elevata, diarrea profusa, ustioni cutanee, fumo di sigaretta) e che quindi possono esporre a un maggior rischio di carenza.

In questi casi può essere necessario ricorrere a un integrazione di 1 g (massimo 2 g) al giorno; è improbabile incorrere in sovradosaggi eccessivi e pericolosi per l’organismo, ma in ogni caso non serve assumerne in quantità maggiore perché l’organismo non è in grado di accumularla, eliminando quella in eccesso.

Il profilo della dott.ssa Roerta Zelaschi del Policentro Pediatrico di Milano