turismo e eventi per famiglie e bambini kid pass
Vacanza in Svizzera con i bambini

Svizzera con i bambini: in treno da Lucerna a Montreux

da Gen 4, 2024

Home » Viaggi e vacanze per famiglie » Viaggi in Europa per famiglie » Svizzera con i bambini: in treno da Lucerna a Montreux

Guida di viaggio alla scoperta della tratta panoramica Golden Pass

Alte montagne dai verdi pendii e laghi azzurri che riflettono il cielo e i colori delle loro riviere: c’è un treno speciale che percorre paesaggi tanto meravigliosi da sembrare dipinti. Stiamo parlando della tratta panoramica Golden Pass, che da Lucerna arriva a Montreux, passando per Interlaken. Collega la Svizzera tedesca a quella francese, tra chalet, mucche al pascolo e cime alpine, scendendo poi in collina, verso la scintillante superficie del Lago Lemano. Ed è a poche ore da Milano. Vi portiamo alla scoperta delle incredibili attività che si possono fare in questo itinerario incantevole e pieno di sorprese, perfetto per una vacanza in Svizzera con i bambini.

Cosa vedere a Lucerna con i bambini

Il nostro viaggio in famiglia inizia sulle rive del Lago dei Quattro Cantoni, in vista del Monte Pilatus e del Rigi: qui sorge la città più popolosa della Svizzera centrale, Lucerna. Partiamo dal maestoso portale davanti alla stazione dei treni, l’arco dello Zeitgeist, lo spirito del tempo: una scultura di Richard Kissling, in cima a ciò che rimane del vecchio edificio distrutto da un incendio nel 1971. A poche centinaia di metri si staglia il simbolo della città, il Kapellbrücke: un ponte pedonale coperto costruito nel 1300, il più antico d’Europa. Sotto le arcate 110 dipinti raccontano la storia della città. Poco distante c’è un secondo ponte coperto, più piccolo ma non meno curioso: Spreuerbrücke, i cui dipinti di metà 600 portano in scena la danza macabra, con il comico danzare e suonare degli scheletri sui pannelli triangolari.

Lucerna con i bambini

Il Giardino dei Ghiacciai e il Leone di Lucerna

Edifici storici dalle facciate variopinte ci sorprendono nel cuore della città vecchia, dove troverete il meraviglioso Giardino dei Ghiacciai: un monumento naturale con diverse formazioni geologiche visibili da ponti e torri d’osservazione, che nasconde persino un labirinto degli specchi! Ritagliatevi poi un momento speciale davanti al famoso Leone di Lucerna, scolpito duecento anni fa in onore delle guardie svizzere perite nel 1792. Mark Twain lo definì “il pezzo di pietra più triste e commovente del mondo“. La sua espressione malinconica vi catturerà di fronte al laghetto nel verde e nel suono degli alpenhorn, i corni alpini. Una simpatica curiosità: aguzzate la vista e riconoscerete il contorno di un maiale che ingloba il leone morente, la vendetta dello scultore danese Bertel Thorvaldsen, per non aver ricevuto la somma pattuita dal committente!

Leone di Lucerna

Le mura di Musegg, il Museo Svizzero dei Trasporti e la Swiss Chocolate Adventure

Passeggiate per le nove torri delle antiche mura di Musegg: quattro sono aperte al pubblico dal 1 aprile al 1 novembre e l’ingresso è gratuito. C’è anche il Museo Svizzero dei Trasporti, con esposizioni, parchi tematici e simulazioni, il cineteatro, il planetario, la Swiss Chocolate Adventure. Quest’ultima può essere fatta anche singolarmente, risparmiando notevolmente sul prezzo del biglietto intero. A fine giornata salpate a bordo dei battelli per una crociera sul lago da sogno. 

Sul treno panoramico da Lucerna a Montreux

Arriviamo al pezzo forte di questa vacanza in Svizzera con i bambini. Pernottate a Lucerna e ripartite il giorno seguente per Spiez, lungo la tratta di Interlaken. Da qui in circa un’ora si raggiungono Zweisimmen e i treni della linea Golden Pass: una tratta panoramica unica al mondo, con alcuni vagoni in stile Belle Époque.Il paesaggio mozzafiato probabilmente vi farà dimenticare propositi di lettura e giochi da tavolo, e per un po’ anche il telefono vi sembrerà meno interessante di ciò che vi scorrerà davanti agli occhi. Aggiungete un tocco di golosità proseguendo il viaggio sul Treno del Cioccolato con visita e degustazione finale alla Maison Cailler, a Broc.

Golden Pass line in Svizzera

Cosa vedere a Montreux con i bambini

Arrivati a Montreux scoprirete la sua anima musicale. La città è famosa per il Jazz Festival che qui si svolge ogni luglio dal 1967. L’atmosfera più frenetica e urbana del centro sfuma nella serenità della splendida riviera fiorita, tra celebri statue (in particolare quella di Freddie Mercury), fiori dai colori affascinanti e alberi mediterranei.

Queen: the studio experience: la mostra permanente gratuita 

Al Casinò Barriere si trovano gli ex Mountain Studios, con la mostra gratuita Queen: the studio experience. Il museo è stato aperto nel 2013 da Brian May. Troverete costumi, strumenti, testi originali manoscritti, contributi audio e video della famosa rock band in un percorso molto coinvolgente per gli appassionati: è il luogo dove Freddie Mercury ha inciso e cantato per l’ultima volta.

Il Castello di Chillon, sulle orme di Byron

Visitate anche il Castello di Chillon, reso celebre dai versi di Byron, si trova su una roccia sulle rive del lago di Ginevra. Per quasi quattro secoli è stato residenza dei Conti di Savoia: entrare nelle sue sale e nelle prigioni vi catapulta indietro nel tempo. Il castello è aperto al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 17, con un biglietto di 15 euro.

Un’altra esperienza da provare con i bambini è la salita sul trenino a cremagliera che da Montreux porta in 50 minuti alla stazione superiore di Rocher-de-Naye, per sciate, escursioni e la visita al giardino alpino con il paradiso delle marmotte.

Statua di Freddie Mercury a Montreux Queen
Castello di Chillon

Al CERN di Ginevra con i bambini: divertirsi al Science Gateway

L’itinerario di questa vacanza in Svizzera con i bambini si chiude in bellezza: a un’ora di treno da Montreux si approda a Ginevra, e più precisamente nel comune di Meyrin! Un’avventura pazzesca vi aspetta al CERN, nel favoloso e nuovissimo Science Gateway. Tutta la famiglia può accedere gratuitamente alle tre mostre interattive e ai science show. Tra le numerose attività aggiuntive ci sono visite guidate (12+) e workshop in laboratorio (5+) da prenotare online. La domenica in particolare sono riservate alle famiglie e a piccoli gruppi di visitatori. Il museo è accessibile con carrozzine e passeggini, e i bagni dispongono di fasciatoi per il cambio dei neonati.

Per altre ispirazioni di viaggio, scoprite altre 7 città in Europa da visitare con i bambini

Angela Siracusa

Angela Siracusa

La mia passione per le storie mi ha portata a lavorare dieci anni tra biblioteche, musei e librerie. Nel 2012 ho aperto Lovingbooks, un approdo online per bibliofili e per (di)vagatori curiosi. Dal 2023 sono entrata a far parte della redazione di Kid Pass.

2 Commenti

  1. Avatar

    Meraviglioso articolo, grazie per le dritte, considereremo la possibilità di fare questo percorso di estate
    Bellissima energia che trasmetti!
    Elena Ceccon _ Castello di Godego

    Rispondi
    • Angela Siracusa

      Grazie mille Elena,
      felice che ti sia piaciuto! Vi auguro di fare un bellissimo viaggio in famiglia.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

canzone kid pass siamo noi di nicole di danieli koi

DA SCOPRIRE

VACANZE FAMILY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UN REGALO DA KID PASS!

In omaggio la nostra guida: 10 città d’Italia da vedere con i bambini.

Resta aggiornato sulle migliori proposte family nella tua città e non solo!

 

Trattamento dati personali

Grazie per esserti iscritto! Riceverai via email il link per scaricare la guida.