Il web sta cambiando il modo di fare shopping, i consumatori di oggi sono sempre più attivi online e le mamme rappresentano una categoria particolarmente orientata al digitale. Secondo i dati GfK, il settore baby dimostra essere più attivo della media sui canali online, proporzionalmente anche i prodotti per l’ infanzia hanno registrato una forte crescita sul web. Basti pensare che dal 2013, anno in cui i ricercatori GfK hanno cominciato la loro indagine di mercato, si è assistito a un aumento dell’ acquisto online di passeggini, biberon, seggiolini per auto… tutti quei prodotti di cui abbiamo bisogno per i nostri bambini.

L’ online è il canale d’ elezione per gli acquisti dei bambini

Noi consumatori siamo sempre più influenzati dalle opportunità che ci vengono offerte sul digitale, in quanto ci permettono di risparmiare tempo e di creare delle relazioni virtuali. Da questa indagine ne emerge che soprattutto le mamme sono diventate ormai esperte a ricavare il meglio dal mondo del web. Infatti è il settore che più utilizza internet rispetto alle altre donne, navigando più di frequente ed esponendosi ai media in modo differente rispetto alle loro coetanee senza figli, generando così una crescita dei canali specializzati. La missione è quella di aiutare i genitori nella fase più critica della loro vita. Le neomamme, ad esempio, cercano sempre più di frequente risposte ai loro dubbi e alle loro domande su blog, community e altri siti specializzati, canali che aiutano a risparmiare tempo e denaro e che permettono anche di confrontare il rapporto qualità/prezzo dei prodotti del settore baby.

Ciò che è facile prevedere per il futuro è una possibilità di scelta sempre più ampia legata alla qualità della nostra esperienza d’ uso.