Terme, spa, percorsi wellness, fino ai kid’s beauty, da poco sbarcati in Italia da oltreoceano: ecco le proposte più complete e divertenti a misura di adulti e bambini

Parchi termali, spa, aree wellness: per un weekend o una sola giornata, si moltiplicano le proposte che associano percorsi dedicati agli adulti e attività riservate ai bambini. Se fino a qualche anno si trattava di luoghi off limits per i più piccoli e quindi, di conseguenza, per molti genitori che non potevano o volevano contare su nonni o baby sitter, oggi molte strutture accolgono tutta la famiglia con iniziative numerose e varie per il divertimento e relax di tutti.

Molte strutture si sono così dotate di family spa, aree benessere super attrezzate che dispongono, ad esempio, di piscine con scivoli e giochi acquatici per i bambini più grandicelli e servizio di baby club o baby sitting per i più piccoli. Come accade alle Terme di Comano: la speciale formula Comano Junior, invita a riscoprire il piacere di stare insieme, offrendo, in particolare, durante l’estate un ricco programma di attività (diversificato per fasce d’età, 5-12 e 12-17) per giocare, imparare, divertirsi in compagnia di qualificato staff di animatori: dai laboratori creativi, alle gare sportive, alle passeggiate nel bosco, fino alle escursioni in trenino alla scoperta della valle e dei suoi tesori. Tutto questo mentre mamma e papà si godono un po’ di relax.

Ideali anche per i neonati le Terme di Bormio (Brescia), in Valtellina, dove la zona sport e benessere è pensata per il divertimento davvero di tutti. L’acqua termale proveniente dalla sorgente Cinglaccia, naturalmente calda (a seconda della stagione, tra i 37 e 40 gradi), è protagonista degli ampi spazi interni ed esterni, di cui alimenta le vasche, la piscina sportiva e le piscine per bambini. All’interno, la vasca profonda sessanta centimetri e con una temperatura di circa 32 gradi è idonea ai bimbi non ancora in grado di nuotare e anche ai neonati. Accanto ad essa, un’altra piscina per i più grandicelli con giochi, uno zampillante serpentone giallo e lo scivolo a forma di elefantino. E all’esterno un’altra piscina e lo scivolo gigante, un tubo di sessanta metri in cui scorre l’acqua termale, accessibile in tutte le stagioni dell’anno.

Altro contesto rilassante e ben attrezzato sono le Terme di Abano e Montegrotto (Padova): nel sito creato dal centro prenotazione alberghiera AbanomontegrottoSì con il Consorzio di Promozione Turistica Terme Euganee sono classificati gli hotel in cui trovare standard qualitativi che rispondono alle esigenze dei più piccoli (Family Terme Hotel), dal servizio baby sitting utile finché mamma e papà si rilassano con un massaggio, all’animazione nei giorni di festa, dai pasti al ristorante dedicati ai bambini, alle sale giochi, video e spazi esterni a loro preposti, dalle culle e lettini in camera alle escursioni per tutta la famiglia. Anche le cure – utili per sinusiti, bronchiti e altre patologie – sono a prova di bimbo, perché più piacevoli effettuate in un contesto di vacanza. Abano, Montegrotto e Galzignano oltre ad offrire comfort e relax all’interno degli hotel, propongono anche un circuito dalle molteplici opportunità di svago e divertimento del Bacino Euganeo per la famiglia: la Casa delle Farfalle, il Bosco delle Fate, Il Puffetto, Esapolis, il Centro Equestre, fino alle visite in città con la nuova guida “A Padova con i bambini”.

Da Padova a Bologna: le Terme Falsinee, grande centro per fitness, cure e riabilitazione, inaugurano uno spazio gioco completamente dedicato alle famiglie, l’Happy Family, dove poter trascorrere insieme le domeniche pomeriggio (da settembre a maggio dalle 15 alle 19) con attività e feste a tema.

Oltre a queste mete, in Italia se ne contano molte altre ancora, alcune delle quali offrono addirittura percorsi con grotte, cascate ed acqua controcorrente a prova di bimbo, corsi di baby nuoto e baby massaggi. Tra questi ultimi, quello al cioccolato è di certo il più gettonato, ma piacciono molto anche le varianti ai frutti di bosco, alla vaniglia, alla cannella, da assaporare per una ventina di minuti con mamma o papà. E poi per le bimbe “happy hand ßamp; fit”, massaggio a piedi e mani e applicazione dello smalto, e per tutti idromassaggio e bagni al latte (per averne un’idea, curiosate le proposte della Kids Spa dell’Adler Spa Resorts in Val Gradena).

Non possiamo, infine, non menzionare i kid’s beauty, esperienza per la quale le bimbe d’oltreoceano (da Okie Dokie a Los Angeles, Sweet and Sassy a New York e altrove) vanno matte e che da poco è approdata anche in Italia, a Milano. Recupero è infatti un centro estetico anche per bambini: offre un vasto ventaglio di servizi, dai massaggi alle fragole o con oli profumati, a trucchi, manicure e pedicure o tatuaggi all’acqua, che può diventare una buona soluzione per far passare il tempo in modo divertente ai piccoli che accompagnano le mamme.