Dai corsi di yoga alle arti marziali, gli sport orientali e alternativi stanno diventando sempre più scelti dalle mamme e papà per i loro benefici sullo stato di salute psico-fisica dei bambini.

Molte mamme e papà praticano yoga e altri sport e discipline orientali e vorrebbero che anche i loro figli potessero sperimentare i benefici di queste pratiche. Per spronarli a scoprire lo yoga o le arti marziali per bambini, il modo migliore è informarsi in tempo utile in modo da farli partecipare a una lezione di prova. Dovranno essere loro a compiere la scelta finale se frequentare o no il corso di karate, judo, yoga o tai chi. Molto dipenderà dalla bravura dell’insegnante e dalla sua capacità di coinvolgerli e farli sentire a loro agio fin da subito, ma se l’esito sarà negativo, potrete sempre provare con un altro maestro o riprovare l’anno successivo.

Lo yoga per bambini: da che età e come si pratica

La maggior parte dei corsi di yoga per bambini si rivolge a partecipanti a partire dai 6 anni, anche se ci sono delle eccezioni. Alcuni pensano che lo yoga per i bambini sia noioso. In realtà viene praticato in modo molto diverso dai grandi. Si prediligono gli asana, ciò le posizioni, con le forme di animali più adatte e divertenti, si sperimentano esercizi dinamici, a volte dei veri e propri giochi per imparare alcuni aspetti dello yoga, e magari si termina colorando tutti insieme un mandala. I bambini che lo praticano di solito escono da lezione rigenerati e vantano tanti benefici a lungo termine, come saper conoscere in profondità il proprio respiro.

Le arti marziali junior: non solo Judo e Karate

Si possono trovare corsi di arti marziali anche per bambini a partire dai 3 anni, ma non in tutte le scuole. Per praticarlo nel modo migliore il fisico e la coordinazione devono essere più sviluppati, meglio allenarsi dopo i 7 anni. Rispetto ad altri sport competitivi, queste discipline orientali di difesa o combattimento non-violento, aiutano ad acquisire diverse abilità fisiche e mentali, favorendo lo sviluppo dell’autodisciplina, il rispetto e la concentrazione. Il karate e il judo offrono lezioni per i bambini con un programma vasto e divertente anche per i più piccoli. Praticandoli con costanza si impara a focalizzare l’attenzione, con probabili risvolti positivi anche nel rendimento scolastico. Fioriscono in molte città anche corsi per bambini di aikido, taekwondo, Ju-Jitsu, kung-fu, wushu e kendo. Variano un po’ le tecniche e le origini di queste arti, ma i benefici per i bambini che li praticano restano sempre gli stessi, per cui sono certamente sport consigliati.

Le lezioni di Tai Chi e Qi Gong per bambini

Una pratica lenta come il tai chi chuan o il qi gong si potrebbe pensare non essere per niente adatta ai bambini. Invece ci sono delle scuole con corsi specifici per loro, che si impegnano a renderlo più leggero e coinvolgente. Non è un arte marziale, ma una pratica che allena con movimenti ripetuti l’elasticità del corpo e il miglioramento della postura. Stimola inoltre diverse qualità mentali come la resistenza, la pazienza e la ricerca continua dell’equilibrio. Come lo yoga, anche il tai chi e il qi gong, possono essere consigliati in modo trasversale ai bambini che praticano abitualmente altri sport, a livello agonistico o amatoriale, come attività di supporto.

E ora tocca a voi! Cercate la scuola più vicina e informatevi per proporre a vostro figlio la lezione prova.

 

Leggi anche l’articolo “Sport per bambini, come scegliere quello più adatto