Marzo si avvicina e tornano i consigli di lettura: piccoli divoratori di storie, siamo sicuri troverete il libro che fa per voi.

Mentre le giornate si allungano e i primi raggi di sole primaverile ci riscaldano un po’, ecco che ritornano i nostri consigli di lettura: quattro titoli da mettere nello zaino, sempre a portata di mano durante le prime passeggiate della stagione. Se invece fate parte del gruppo dei lettori freddolosi, credeteci, questi libri si leggono benissimo anche sul divano, ancora meglio se sotto una morbida coperta.

Chi ha paura degli squali?

Nessuno? Dai, dite la verità: così veloci, e con quei denti affilati… Ma a farci cambiare idea ci pensa Greta, o meglio Etta, senza ringhio iniziale e con la t doppia, lei ci tiene proprio tanto a specificarlo. È questa giovane amante del mare la protagonista di Sorriso di squalo, una storia per gente coraggiosa, infatti non è mica sola: ad accompagnarla nella sua avventura ci sono anche Danilo-Fon, per gli amici solo Danilo, e zia Cheope, la hostess che non è mai stata in Egitto. Sapete chi è il vero terrore dei mari? Lo scoprirete solo arrivando alla fine di questo racconto, dove ci attende il Professor Ulisse con un breve approfondimento su queste affascinanti creature.

Un libro per chi ha il ritmo nel sangue

Cosa succede quando una giovane ragazza africana trova lavoro in Italia e si ritrova ad accompagnare i bambini sul pullman che li porta a scuola? All’inizio loro sono un po’ diffidenti, lei si veste in modo strano, troppo colorato, e sembra diversa dalle altre persone con cui sono abituati a trascorrere le giornate. Ma ecco che grazie all’aiuto dell’autista Renato, un travolgente napoletano, e della piccola tartaruga Mizzy, la giovane Rumba inizia a entrare in sintonia con le piccole pesti. Siete pronti a tenere anche voi il ritmo su Il bus del blues?

è l’ora della fiaba, una fiaba che fa un po’ paura

Ci sono sette fratellini, una famiglia povera, una foresta, uno spaventoso orco e le sue sette brutte figlie. Si sentono gli ululati dei lupi, il rumore del vento forte, il terrore che cresce, i morsi della fame.
A rendere speciale Buchettino, la fiaba drammatica scritta da Chiara Guidi e tratta da Le petit poucet di Charles Perrault, ci sono anche le splendide illustrazioni di Simone Massi, scure, graffianti. A noi non resta quindi che ascoltare la storia letta dalla voce di Monica Demuru, partecipare alle vicende di Buchettino e dei suoi fratelli e sperimentare un po’ provando a riprodurne i suoni.

Un inno alla forza della natura

Prima di lasciarvi, dobbiamo parlarvi di questo libro: voi non potete nemmeno immaginare cosa può fare un folletto entrando in casa dei signori Orzodoro! Se poi si tratta di un Greenling, ecco nascere ovunque piante e frutti prelibati: nella cucina, nel garage, in camera… Ci sono così tante piante che escono perfino dal tetto e tutta la città non può fare a meno di gustare frutta e verdura.
La stagione dei frutti magici è una sorta di inno alla forza della natura, un invito a ristabilire con lei un rapporto diretto, dimenticandoci di ciò che è superfluo e impegnandoci a proteggere ciò che invece è vitale.

-E. Mazzoli, F. Appel, Sorriso di squalo, Coccole Books, 2015 (dai 7 anni);
-A. Sala, E. Martini, Il bus del blues, Coccole Books, 2015 (dagli 8 anni);
-C. Guidi, S. Massi, Buchettino, Orecchio Acerbo, Roma 2016 (dai 6 anni);
-L. Pinfold, La stagione dei frutti magici, Terre di Mezzo Editore, Milano 2016 (dai 5 anni).