Più di metà degli italiani legge poco, o addirittura non legge. Abbiamo deciso di incuriosirli, con l’ aiuto dei lettori. Abbiamo deciso di farlo in modo originale ed efficace. Abbiamo deciso di dar vita a ‪#ioleggoperché‬ mettendo al centro i libri, le persone, tutte le iniziative e le istituzioni che hanno a cuore la lettura e la cultura”. A parlare sono gli ideatori dell’ iniziativa, fortemente voluta da AIE (associazione Italiana Editori), in collaborazione con ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), Centro per il Libro e la Lettura del MIBACT (Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo), Milano Città del Libro 2015 – Comune di Milano e con il contributo di RAI e RAI3.

#ioleggoperchè è una maratona, una bella corsa che coinvolgerà tutta l’ Italia per invitare all’ azione tutti coloro che credono nel valore del libro e della lettura. Per i “grandi” gli editori hanno individuato 23 romanzi e un “libro chiave” di Daniel Pennac. Piccoli tesori pensati e scelti proprio per chi ancora non legge. Un doppio dono speciale ai non lettori, perché porta con sé anche la rinuncia dei diritti d’ autore da parte dei 24 autori. “In questa prima edizione proponiamo romanzi, con l’ idea di estendere nelle successive ad altri generi: per cominciare ci pare più semplice ed efficace”, spiegano gli organizzatori. E aggiungono: “Soprattutto, abbiamo deciso di affidare 240mila libri a migliaia di lettori appassionati, che chiameremo Messaggeri: a loro volta, affideranno ad altrettanti lettori “assopiti” in tutta Italia, questi strumenti di piacere e di divertimento, i libri. Saranno Messaggeri “Pronti a tutto”, proprio come recita la nostra campagna di comunicazione. Messaggeri pronti ad affidare a parenti, amici, colleghi e sconosciuti una copia speciale di un romanzo bellissimo”.

Per bambini e ragazzi si stanno organizzando invece delle iniziative con il coinvolgimento delle scuole e non solo. Per la prima volta la maratona avverrà in modo davvero capillare, a scuola e all’ università, al lavoro, nelle librerie e nelle biblioteche fino alla Piazze. A unire questi snodi sarà il treno che, grazie a un accordo con Gruppo Ferrovie dello Stato italiane, idealmente permetterà ai Messaggeri di arrivare davvero ovunque. A questa rete fisica si affianca una piattaforma digitale, www.ioleggoperché.it, in cui i Messaggeri possono iscriversi, in cui tutti possono aderire, giocare con le citazioni e con i social, diventare una community. Tanti i testimonial fino ad ora coinvolti: Arturo Brachetti, Paolo Calabresi, Lella Costa, Carlo Cracco, Marco D’ Amore, Linus, Neri Marcorè, Marco Presta, Saturnino, Mario Tozzi, Dario Vergassola e molti altri.

Il tutto culminerà il 23 aprile (Giornata mondiale del libro e del diritto d’ autore, il giorno di San Giorgio a Barcellona, il giorno della World Book Night in Inghilterra, il giorno in cui inizia il Maggio dei Libri) a Milano, Città del Libro 2015, che ospiterà, su Rai 3, un evento live in cui messaggeri, anche famosi, interverranno per raccontare il piacere della lettura.

A Kid Pass sta particolarmente a cuore il coinvolgimento nella lettura fin da piccoli, vi terremo perciò aggiornati nella nostra sezione eventi con le iniziative che saranno organizzate per i bambini. Intanto iniziamo a dare loro ascolto e voce chiedendogli “Ti piace leggere?” e raccontandogli perché a noi piace. Potrete condividere le vostre e le loro risposte con l’ hashtag #ioleggoperchè.