Il nostro viaggio continua in Friuli Venezia Giulia #congliocchideibambini insieme all’illustratrice Dunja Jogan che dà voce ai bambini della sua regione.

Ciao Dunja! Grazie di aver accettato di rappresentare il Friuli-Venezia Giulia attraverso il progetto #congliocchideibambini, presentati ai lettori di Kid Pass!

Sono grafica e illustratrice, Lavoro per l’editoria per l’infanzia e per le aziende. Ho seguito vari corsi di illustrazione e pittura in Germania, Inghilterra, Austria e Italia. Ho vissuto per diversi anni a Roma, dove ha lavorato presso varie agenzie di grafica e pubblicità, collaborando anche con studi di Ferrara, Torino, Milano e Parigi. Nel 2006 mi sono trasferita a Trieste e mi son messa in proprio dopo qualche anno. Ora collaboro con l’editoria slovena (sono di madrelingua slovena, appartengo alla minoranza slovena a Trieste), italiana e da quest’anno anche estera.
Amo l’illustrazione in tutte le sue forme e applicazioni (sia nei libri che nella pubblicità, packaging o altro).

Sei il portavoce dei bambini friulani con la tua illustrazione, in che città vivi e cosa caratterizza di più la tua terra?

Trieste è una città particolare, intrisa di varie culture e minoranze, è una città a sé. Il centro è asbugico, c’è il mare e l’altopiano carsico, con la pietra e la dura terra. Trieste è una città piccola, dove si vive bene. È conosciuta per il suo mondo scientifico, le torrefazioni di caffè, la sua multiculturalità, il mare e la natura così particolare.
Il turismo ultimamente è molto in crescita.

Il mondo sta cambiando e dobbiamo fare i conti con una nuova realtà, com’è vissuta nella tua regione?

La situazione pandemica qui è stata contenuta, non abbiamo avuto molti casi, ma nonostante ciò le regole sono state tra le più rigide. Per chi ha vissuto sull’altopiano carsico o chi avesse un giardino ha superato la situazione in maniera più rilassata. ora c’è ancora un po’ di preoccupazione legata al lavoro.

Hai rappresentato la visione dei bimbi friulani con uno splendido giardino animato, come hai scelto il soggetto?

Ho deciso di rappresentare il modo in cui hanno vissuto i bambini sul Carso, o quelli che avevano un giardino, un modo più spensierato e giocoso… Poi so di bambini (quelli che sono rimasti chiusi in casa) che hanno vissuto questo momento a tratti sentendosi isolati e soli….

Quale frase sceglieresti per accompagnare la tua illustrazione?

Supermercato in giardino.
Quest’immagine mi è arrivata da un’amica che cercava in tutti i modi di far divertire le proprie figlie inventandosi giochi meravigliosi per distrarle in un momento difficile.

Manda un saluto ed una frase di incoraggiamento ai piccoli lettori di Kid Pass!

Un grande abbraccio a tutti i bambini che si sono dovuti arrangiare in questo periodo duro, che hanno giocato, si sono reinventati, hanno sofferto, si son sentiti soli e un po’ disorientati.

dunja jogan congliocchideibambini friuli

 

Scopri tutte le illustrazioni e le interviste agli illustratori italiani e dal mondo del progetto #congliocchideibambini

#congliocchideibambini, le visioni dei piccoli secondo gli illustratori italiani e del mondo