Un’edizione che si conferma internazionale, a partire dalla Cina ospite di questa edizione della Children’s Book Fair 2018. Vediamo quali titoli per ragazzi sono stati protagonisti della principale vetrina dell’editoria per i più giovani.

Chiude i battenti Children’s Book Fair 2018, la fiera dell’editoria dedicata alla letteratura per i più piccoli che da 55 anni è il punto di riferimento per editori, autori, illustratori, agenti letterari, distributori, insegnanti, sviluppatori, traduttori e per tutte le altre figure che lavorano nel mondo dell’editoria e dei contenuti per l’infanzia. Ottanta libri presentati nell’edizione 2018 dagli editori e tante le novità di quest’anno. Vediamo le più interessanti, con cui magari arricchire la libreria dei vostri bambini. Un anticipo: moltissimi i titoli internazionali.

Il Premio Strega Ragazze e Ragazzi

Partiamo dal Premio Strega Ragazze e Ragazzi: quest’anno ad aggiudicarselo è stato Llußiacute;s Prats Martßiacute;nez con Hachiko. Il cane che aspettava (Albe) per la categoria +6, rivolta alla fascia di lettori dai 6 ai 10 anni, un libro che è ispirato a una storia vera di fedeltà che vince la morte. Nel Giappone degli anni Venti e Trenta del Novecento, la straordinaria dedizione di un cane per il suo padrone diventa un simbolo universale e suscita la solidarietà e il riconoscimento di tutta una comunità. L’altra vincitrice è Paola Zannoner con L’ultimo faro (DeA Planeta), per la categoria +11, rivolta alla fascia dagli 11 ai 15 anni: si tratta di un romanzo corale in cui trovano spazio le voci di quattordici, indimenticabili personaggi, un racconto sui valori della convivenza e della conoscenza reciproca al di là delle differenze, ma soprattutto sull’irresistibile potere della parola. La giuria era composta da lettrici e lettori fra i 6 e i 15 anni, provenienti da ottantatré scuole primarie e secondarie in tutta Italia e all’estero, ripartite tra le due fasce d’età.

Tutte le opere premiate al Bologna Book Fair 2018

Per la sezione dedicata all’illustrazione ha vinto Vendi Vernić, selezionata per la bellezza delle sue opere ricche di poesia, fascino, senso dell’umorismo e al tempo stesso di grande austerità. Grazie al BRAW – Bologna Ragazzi Award, invece, si sono viste le migliori creazioni dell’editoria digitale. Il premio è diviso in tre categorie: Fiction, Non Fiction, e AR (Realtà Aumentata). Tra i premiati per la sezione fiction, il francese L’oiseau blanc (testo di Alex Cousseau, illustrazioni di Charles Dutertre), che racconta l’amicizia fra un aviatore e un indiano d’America: l’oceano blu e il cielo sono lo spazio per la realizzazione del comune sogno di volo. Per l’area Non Fiction vince invece una coppia di libri realizzati a quattro mani e caratterizzati da colori squillanti, che richiamano le origini della stampa in quadricromia: si tratta di Loudly softly in a whisper – I see that (duet of books) degli autori ucraini Romana Romanyshyn and Andriy Lesiv. Sulla realtà aumentata ha vinto un libro che regala ai lettori nuove possibilità di visione ed è la prova di una stupefacente libertà di espressione artistica, si tratta di La Plage, edito in Francia e opera prima della giovane illustratrice cilena Sol Undurraga. Un piccolo viaggio che trasporta il lettore nell’universo visionario di una giornata in una spiaggia affollata attraverso un testo accompagnato da illustrazioni cariche di fantasia.

Bologna Ragazzi award books ßamp; seeds e Cina protagonista

Le potager d’alena, con testo e illustrazioni di Sophie Vissière, vince la sezione che è diventata permanente alla fiera di Bologna dopo Expo 2015, e che è dedicata ai libri sul tema – appunto – “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Il testo che ha vinto è proprio un albo che offre una nuova visione, quieta, fresca e contemporanea della coltivazione dell’orto, come possibilità non nostalgica ma stimolante di provare soddisfazione e pace nel conoscere e produrre il proprio cibo. Ospite d’onore dell’edizione 2018 è stata la Cina, con una sezione dedicata a 26 autori cinesi di libri per ragazzi e una mostra dell’antica arte cinese dell’illustrazione. Tra i libri cinesi originali figurano The Grass Hut, The Bronze Sun Flower e il recentissimo Bat Incense di Cao Wenxuan. Poi Gui Bao the Wild, che ha venduto dieci milioni di copie, e Celebrating a Grand Festival with Yi Yi, che è stato ristampato numerose volte.