Dove c’ è un soffitto stellato? Chi dormiva sotto gli affreschi? Perché c’ è un tiranno con le zanne? Le risposte a queste e a molte altre curiosità sul patrimonio artistico, culturale e storico della città sono nella nuova guida turistica dedicata ai bambini “Scopri Siena. Arte, storia e tradizioni” edita nella collanDivertimappe e realizzata dall’ assessorato al Turismo.

Cosa vedere a Siena? Tre sezioni che vi guideranno

La guida presenta un formato agevole, con testi sapientemente redatti per un pubblico infantile e bei disegni a corredo di aneddoti e leggende sulla città, la sua storia, i suoi gioielli artistici e architettonici, i suoi tratti urbanistici e la toponomastica, con gli immancabili riferimenti al Palio e alle Contrade. Informazioni e illustrazioni suddivise in tre sezioni:

In giro per la città: tra itinerari e strade, come in una caccia al tesoro;
Arte, bellezza e molti santi: per scoprire un patrimonio immenso e i suoi personaggi più famosi; Scienza, natura e qualche mistero: con le suggestioni della Diana, dei bottini e delle valli verdi della città.

Il miglior modo per conoscere e imparare è farlo giocando

Una guida pensata per tutti i bambini, chi visita Siena con la famiglia e anche per i bambini che ci vivono da sempre e vogliono dare risposte alle loro curiosità sulla città e la sua storia. L’ obiettivo è proprio quello di trasmettere nozioni e saperi sulla cultura e la storia di Siena, una città a misura di bambino sia per caratteristiche sia per dimensioni.

Noi l’ abbiamo provata prima di partire all’ avventura per il Siena For Kids, ideali per guidare i bambini dagli 8 anni in su con curiosità, giochi e attività da fare sul posto con molti contenuti proposti sotto forma di gioco e quiz per consentire ai piccoli visitatori, ma anche agli stessi bambini senesi, di cimentarsi in una serie di attività ludiche e intraprendere un vero e proprio percorso conoscitivo all’ interno di una città così ricca di storia, arte e tradizioni.