Spazio per l’ozio nell’agenda dei bambini

«Mamma, giochiamo?», «Ma sei impazzito?! Vestiti subito che dobbiamo andare a calcio, se no poi facciamo tardi per andare a prendere tua sorella a danza, e finisce che non riuscite a completare i compiti per il corso di mandarino, e poi addio piscina del sabato mattina!». Esagerato? Forse, ma non così distante dalla realtà. Negli ultimi anni le agende dei bambini sono diventate sempre più fitte di impegni, tra sport, musica, corsi di lingue e “play date” organizzati dai genitori. Ma qual è il confine fra assecondare e stimolare gli interessi dei bambini, e sovraccaricarli?

Leggi tutto