Sono divertenti e colorate, progettate in base a interessi e attitudini e per fasce di età: ecco le migliori applicazioni per imparare una lingua preziosa divertendosi

Con le nuove app didattiche imparare l’inglese diventerà un gioco… da bambini: basate sull’edutainment, ovvero l’intrattenimento educativo, il mercato ne propone moltissime e sempre nuove. Noi le abbiamo provate e vogliamo segnalarvi quelle più utili e originali suddivise per età.

Età prescolare

Per familiarizzare con l’inglese non è mai troppo presto: di seguito una selezione di app adatte a partire dai 2 anni.

Fun With Flupe – English Words, applicazione gratuita disponibile su AppStore e Google Play, è il corso di Helen Doron English rivolto ai bambini dai 2 ai 5 anni, adeguato a chi si affaccia per la prima volta alla lingua inglese. L’app riprende la stessa filosofia del metodo di insegnamento creato da Helen, ovvero una divertente interazione tra bambino, immagini e parole.

Busuu, oltre a molte app rivolte agli adulti, propone anche un’applicazione per bambini tra i 4 e i 6 anni per l’apprendimento dell’inglese. È composta da 30 unità di apprendimento, per arrivare all’acquisizione di 150 vocaboli. Utile tra i 4 e i 6 anni, è disponibile per Android e Ipad.

Nello sterminato panorama degli alfabetieri digitali, le cosiddette app “ABC”, ABC Gurus di Colto merita una menzione per l’interessante mix di riconoscimento delle lettere, fonetica e gioco creativo. Per bimbi dai 2 ai 5 anni, è disponibile per Iphone e Ipad.

Little Fox è un’app che riprende tre classici delle canzoni per bambini, ben interpretati e accompagnati da bellissime scene interattive, disseminate di personaggi e di animazioni da scoprire. Perfetta per supportare l’apprendimento dell’inglese (e del tedesco), è davvero un “must have“ delle app per bambini tra i 2 e i 5 anni (Iphone e Ipad).

The going to bed è indicata per i più piccoli, che prima di andare a letto potranno familiarizzare con i deliziosi personaggi di Sandra Boynton e con la lingua inglese, grazie alla lettura offerta dalla voce profonda e roca di Billy J. Kramer, leggenda del pop anni Sessanta inglese. Disponibile per Android, Iphone, Ipad.

Montessori Letter Sounds è basata sul metodo Montessori e sviluppata da Edoki, già editore di Montessori Geometria. Qui si approccia la fonetica e la scrittura a partire dai 3 anni. Tra l’altro, anche in italiano. Dai 2 ai 5 anni, per Iphone e Ipad.

Dai 2 anni in poi anche la proposta di De Agostini è interessante: si tratta di Tap’n’Spell, evoluzione del dizionario linguistico, molto più ricco e divertente. Comprende tutte le parole più comuni di ben cinque lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo. In più, si può vedere e ascoltare ogni parola pronunciata da un madrelingua in un video, e registrare la propria voce per confrontare la pronuncia.

Età scolare

Per i bambini che hanno iniziato a frequentare la scuola, le app per l’apprendimento dell’inglese rappresentano un modo per ripetere e fissare le nozioni imparate in classe.

Tra quelle più famose c’è Duolingo: Apple l’ha dichiarata App dell’anno 2013 mentre Google Play l’ha inserita nella categoria migliore dei migliori. È articolata in diverse unità e il metodo di studio è divertente e niente affatto noioso, perché si presenta come un gioco attraverso percorsi che puntano a raggiungere dei traguardi. Per ogni risposta corretta si ottengono punti esperienza, per ogni errore si rischia di perdere qualche cuoricino.

E se ad avvicinare i bambini all’inglese fosse un gioco musicale? Ecco Easy Song Studio, della piccola casa editrice francese Le Trois Elles Interactive, che consente di comporre la propria canzone, mixarla e cantarla in modalità karaoke. Un’idea progettuale molto interessante e innovativa, con un’interfaccia funzionale e una grafica curata. Adatta a bambini dai 7 anni, è disponibile per Android, Iphone e Ipad.

Una app per bambini che permette di apprendere nuovi vocaboli in inglese attraverso un tour virtuale negli ambienti quotidiani è invece Everyday words, realizzata da Nimble Minds e disponibile in versione lite per Android su Google Play. L’applicazione si propone di aiutare i bambini a scoprire i vocaboli che li circondano e a pronunciare correttamente il loro nome in inglese. Si può scegliere tra la scuola, la casa, un giardino, dove sono rappresentati dei dettagli che rappresentano le parole nuove. Cercare i termini inglesi risulta divertente e il gioco è molto simile a sfogliare un libro con le finestrelle.

Ricorda un po’ i giochi Sapientino invece la app gratuita Learn and play English, adatta a bambini dai 6 anni in avanti per imparare tanti nuovi vocaboli. Il gioco presenta delle carte con immagini di animali, frutta, oggetti comuni, numeri, forme geometriche ecc.: sotto alla figura vengono proposti tre vocaboli tra i quali il bambino dovrà scegliere quello corretto e, se la scelta è corretta, si sente la pronuncia del vocabolo.

Per apprendere l’inglese parlato ecco Pili Pop, strutturata come un bel gioco che conduce i bambini in diverse situazioni quotidiane e di fantasia – dalla cucina di un cuoco ad un pianeta alieno -, alternando attività finalizzate all’ascolto e alla comprensione ad altre mirate alla ripetizione dei fonemi e alla pronuncia. Dai 6 ai 10 anni, è disponibile per Iphone e Ipad.

Due in uno: Todo Telling Time, insegna a leggere l’ora, i giorni della settimana e i mesi in inglese. È disponibile per Iphone e Ipad.

Non poteva mancare l’alfabetiere: è Animal Alphabet di Tapisodes, disegnato da Charles Peattie, che ci è piaciuto perché, nell’affollamento di alfabetieri e di alfabeti animali sugli store, spicca per l’originalità delle illustrazioni e l’irresistibile umorismo. Per bambini dai 6 ai 10 anni, disponibile per Ipad.

Per tutti

Infine, ecco Fairy Tales (volume 1 e 2), app di De Agostini utile ai bimbi di tutte le età. Essa ci apre la porta del mondo di bellissimi principi, giovani principesse e re cattivi attraverso quattro storie raccontate da voci differenti, con suoni evocativi che stimolano l’immaginazione del bambino. Per giocare con le parole basta scuotere l’iPhone e il divertimento è assicurato per grandi e piccini.